Test

pubblicato il 9 luglio 2016

Triumph Bonneville T120 2016: Perché comprarla... e perché no [VIDEO]

Stile classico e intramontabile, meccanica moderna, un nuovo motore dal carattere inedito... ecco come va!

L’eredità di un passato glorioso reinterpretata in chiave contemporanea... con una particolare attenzione alle performance e al piacere di guida. Così potrebbe essere sintetizzata l'ultima Triumph Bonneville T120, affascinante heritage della Casa inglese protagonista di questo #perchécomprarla. Una versione, che vuole stuzzicare chi ha sempre sognato di cavalcare una Bonnie ma che forse era un po' frenato da una resa sin troppo “soft” su strada.

Bicilindrico di carattere

Protagonista su questo model year 2016, è di sicuro il nuovo propulsore a 2 cilindri in parallelo “high torque” che eroga 80 CV di potenza massima. Non tantissimi in senso assoluto, ma ottimamente supportati da una coppia di ben 105 Nm ad appena 3.100 giri/min... quanto basta a garantire una vigorosa spinta ai medio/bassi ogni volta che si spalanca il gas… con inedite sensazioni muscolari rispetto alle precedenti Bonnie.

Largo all'elettronica

Ad impreziosire la nuova T120, oltre ad una dotazione di serie davvero completa, la presenza di una elettronica di ultima generazione in grado di migliorare la sicurezza a bordo e la resa dinamica del mezzo. Il tutto, senza intaccare le tipiche sensazioni "old style", parte integrante del fascino di queste moto. Nello specifico troviamo: ABS, traction control, 2 mappe motore (road e rain) e acceleratore dotato di ride by wire (che, oltre ad ottimizzare l’erogazione, aiuta a rispettare i limiti imposti dalla normativa Euro4).

Più... e meno!

Busto dritto e triangolazione sella-manubrio-pedane confortevole... tutto invoglia ad andarsene a spasso godendosi il piacere autentico di guidare una moto. E poi, la bella spinta del motore sempre pronto a ruggire di potenza quando si cerca il brivido, ma anche facile e trattabile quando ci si vuole solo gustare il panorama. Per gli amanti dello stile modern-vintage, che non vogliono rinunciare al piacere delle prestazioni, difficile desiderare di più. Tanta qualità e fascino da vendere. Difetti? Nulla di particolare, se si esclude un leggero effetto on-off nell'apri e chiudi del comando del gas. Ma sinceramente, nulla che possa dare realmente fastidio alla guida.

Quanto costa?

Il prezzo di listino della nuova Bonneville T120 2016 parte da 11.900 euro, che diventano 12.200 se si scelgono le livree bicolor. Non male se si tiene conto della qualità generale, delle ottime finiture e della dotazione di serie. Attenzione però, il costo è destinato irrimediabilmente a salire se ci si lascia sedurre dai tantissimi accessori originali in catalogo: oltre 160, per andare incontro davvero ad ogni esigenza.

Autore: Diego D'Andrea

Tag: Test , test , prove , video


Top