dalla Home

Attualità e Mercato

pubblicato il 5 ottobre 2018

BMW R 1250 GS: il grande esordio ad Intermot 2018

A poche settimane dal lancio ufficiale la regina delle maxi-enduro fa il suo debutto sotto i riflettori del salone di Colonia

freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • BMW R1250 GS	   - anteprima 1
  • BMW R1250 GS	   - anteprima 2
  • BMW R1250 GS	   - anteprima 3
  • BMW R1250 GS	   - anteprima 4
  • BMW R1250 GS	   - anteprima 5
  • BMW R1250 GS	   - anteprima 6

Settimane di rumors hanno accompagnato il conto alla rovescia per l’esordio della nuova BMW R 1250 GS, la prima, insieme alla R 1250 RT a trovare la nuova piattaforma da 1.254 cc, la prima a fasatura variabile della casa dell’elica, e  in questi giorni ha fatto il suo debutto a Intermot, svelandosi al pubblico delle grandi occasioni in una veste che cambia poco nell'estetica, ma molto nella sostanza.

ShiftCam

E’ questa la sigla che contraddistingue il nuovo boxer bavarese, e rappresenta la novità assoluta del propulsore bicilindrico tedesco. Fasatura e alzata variabile delle valvole sul lato aspirazione, con gli alberi a camme di aspirazione che sono stati configurati in modo tale da aprire in maniera asincrona le due valvole di aspirazione, producendo un vortice potenziato della carica fresca in entrata e quindi una combustione più efficiente. Cambia anche l’azionamento degli alberi a camme, affidato a una catena dentata che sostituisce la catena a rulli, l’ottimizzazione dell’alimentazione dell’olio, gli iniettori diventano a doppio getto e si rinnova anche l’impianto di scarico. Modifiche e aumento di cubatura (prima ci si “fermava” a 1,170 cc) che valgono ben 11 CV in più, dai 125 del passato ai 136 attuali, e che regalano maggiore coppia a tutti i regimi, silenziosità e fluidità di marcia.

Riding experience

Due modalità di guida fanno parte del pacchetto base del nuovo motore, insieme al Controllo automatico della stabilità ASC (Automatic Stability Control), che, come promettono da BMW,  assicura un’elevata sicurezza di guida grazie alla migliore trazione possibile. Anche l’assistente alla partenza Hill Start Control è ora montato di serie in entrambi i modelli e consente una partenza confortevole in salita. Tra gli optional arriva invece l’opzione “Modalità di guida Pro”, che comprende la modalità di guida supplementare “Dynamic”, il controllo dinamico della trazione DTC che consente un’accelerazione ancora più efficiente e sicura, soprattutto in posizione inclinata,  e nella R 1250 GS anche le modalità di guida “Dynamic Pro”, “Enduro” ed “Enduro Pro”. L’ABS Pro, parte della modalità di guida Pro nella R 1250 GS e di serie nella R 1250 RT, offre ancora più sicurezza nella frenata, persino in posizione inclinata. Il nuovo assistente dinamico di frenata Dynamic Brake Control garantisce una maggiore sicurezza nella frenata, anche in situazioni difficili, impedendo un’involontaria apertura del gas da parte del pilota.

Nuova generazione

La BMW R 1250 GS, così come la R 1250 RT, annovera tra gli optional anche il Dynamic ESA, che adatta l’ammortizzazione alle circostanze di guida momentanee, compensando automaticamente l’assetto in tutti gli stati di carico, rendendo la moto più stabile in tutte le situazioni.  Niente di nuovo per gli amanti delle GS, che hanno avuto modo di vedere il Dynamic ESA anche su F750 GS e F850 GS, ma sicuramente una buona notizia per chi macina kilometri in sella alle bagger dell’elica, le RT.

Tecnologia alla guida

Sulla GS non mancano luci LED, con solo la luce diurna LED come optional, e l’allestimento Connectivity, che ha lo schermo TFT da 6,5 pollici e il multicontroller che consente al pilota di accedere in modo particolarmente veloce e confortevole alle funzioni della moto e di connettività. Tra gli optional la chiamata d’emergenza intelligente, che permette di fare arrivare i soccorsi sul luogo dell’evento nel più breve tempo possibile.

Nuovi colori

“Squadra che vince non si cambia” dice il motto, che si può facilmente declinare verso un best-seller come l’ammiraglia della gamma GS. Il look rimane molto simile ai model year precedenti, ma i colori ora sono grigio e azzurro per la versione standard, bianco,rosso e blu nella versione HP, con cerchi a raggi, pinze color oro, sella piatta, mascherina del radiatore e cupolino basso, e nero con dettagli dorati per la versione Exclusive. Non mancano le tante possibilità di personalizzazione date dalla linea BMW Motorrad Spezial, con materiali e vernici speciali e componenti fresati. La R 1250 GS sarà disponibile in Italia dal 20 ottobre al prezzo di 17.850 euro per la versione base, a cui si aggiungono 450 euro per la Exclusive e 750 euro per la HP.

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato , enduro , intermot 2018


Top