Sport

pubblicato il 12 giugno 2011

WSBK 2011: Misano, Gara1: Checa la spunta su Biaggi

Bella fuga solitaria per i due veterani, che alla fine precedono Marco Melandri

WSBK 2011: Misano, Gara1: Checa la spunta su Biaggi
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • WSBK 2011 Misano - Gare - anteprima 1
  • WSBK 2011 Misano - Gare - anteprima 2
  • WSBK 2011 Misano - Gare - anteprima 3
  • WSBK 2011 Misano - Gare - anteprima 4
  • WSBK 2011 Misano - Gare - anteprima 5
  • WSBK 2011 Misano - Gare - anteprima 6

Ci si aspettava un grande duello tra Carlos Checa e Max Biaggi e neanche la fratturina alla caviglia rimediata da quest'ultimo è riuscita a privarcene a Misano, almeno per quanto riguarda gara 1 del Mondiale Superbike. Lo spagnolo ed il campione del mondo in carica sono stati i più lesti a liberarsi del poleman Tom Sykes nelle prime fasi di gara ed hanno quindi dato vita ad una bella fuga solitaria.

Il portacolori dell'Aprilia è riuscito a dettare il passo per i primi dieci giri, poi però, complice un piccolo errore, ha dovuto cedere ad un attacco grintoso di Checa, che una volta preso il comando è riuscito subito a costruire un margine di sicurezza tra la sua Ducati 1198 e la RSV4 del "Corsaro". Nonostante il dolore alla caviglia, Max le ha provate tutte per rifarsi sotto al leader della classifica iridata, ma alla fine si è dovuto inchinare al pilota iberico, che quindi ha centrato il settimo successo della sua stagione.

Sul terzo gradino del podio è salito invece Marco Melandri, che però ha chiuso decisamente più staccato dai primi due. Il portacolori della Yamaha ha pagato una partenza non troppo brillante, ma anche il tempo perso per provare a superare un coriaceo Tom Sykes. Proprio quest'ultimo ha portato a casa in volata il quarto posto, riuscendo a scavalcare Eugene Laverty all'ultima dell'ultima curva, sfruttando la miglior accelerazione della sua Kawasaki, favorita anche dalla traiettoria difensiva dell'irlandese.

In sesta piazza si è reso protagonista di una bella rimonta anche Leon Camier con la seconda Aprilia RSV4 ufficiale, precedendo Sylvain Guintoli ed Ayrton Badovini, che ancora una volta è risultato il migliore dei piloti della BMW. A rendergli più facile il compito ci hanno pensato però i due piloti ufficiali, entrambi costretti al ritiro. In particolare Leon Haslam si è reso protagonista di una brutta caduta nel corso del nono giro.

Attimi di paura li ha regalati anche Jakub Smrz, con una caduta che purtroppo ha ricordato molto quella fatale di Shoya Tomizawa, anche se avvenuta in un altro punto del tracciato: il pilota ceco ha perso il controllo della sua Ducati sull'erba sintetica, scivolando in mezzo alla pista e venendo fortunatamente evitato da tutti i piloti che sopraggiungevano dietro di lui.

SBK Race 1 - Misano 2011

SBK Race 1 - Misano 2011

Autore: Matteo Nugnes

Tag: Sport , 1000 , pista , superbike , gare , piloti


Top