Novità

pubblicato il 7 novembre 2016

Ducati Scrambler Desert Sled 2017

Ad Eicma debutta la versione off-road

Ducati Scrambler Desert Sled 2017
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Ducati Scrambler Desert Sled - anteprima 1
  • Ducati Scrambler Desert Sled - anteprima 2
  • Ducati Scrambler Desert Sled - anteprima 3

Ducati porta a Eicma anche una versione “light off-road” della Scrambler, denominata Desert Sled, che si ispira al mondo delle moto fuoristrada che hanno fatto storia negli Stati Uniti negli anni ’70: moto stradali spogliate di ogni sovrastruttura e dotate di pneumatici da enduro, cerchi a raggi e sospensioni specifiche.

Strada e fuoristrada

Il lavoro svolto in Ducati per poter permettere a una Scrambler (la base di partenza è la Urban) di affrontare (anche) lo sterrato ha riguardato innanzitutto telaio e sospensioni. Il telaio è stato irrobustito per resistere alle sollecitazioni della guida in fuoristrada ed è stato dotato di piastre laterali forgiate che abbracciano il motore e sostengono il nuovo forcellone (rinforzato). Il reparto sospensioni si avvale davanti di una forcella Kayaba a steli rovesciati regolabile con escursione da 200 mm e dietro di un mono Kayaba regolabile. I cerchi sono a raggi (con ruota da 19’’ davanti). Al posto dei pneumatici tradizionali ci sono i Pirelli Scorpion Rally STR nelle misure 120/70 R19 M+S TL davanti e 170/60 R17 M+S TL al posteriore.

Griglia sul faro e paramotore

Non passano ovviamente inosservati i paramani, lo scarico omologato per l’enduro. Ma anche il manubrio a sezione variabile con traversino, la griglia sul faro e il paramotore. Cambia la posizione di guida, con la sella più alta posta a 860 mm da terra (ma c’è anche più bassa da 840 mm). L’impianto frenante, dotato di ABS Bosch 9.1 MP, prevede all’anteriore un nuovo disco da 330 mm più spesso di 5 mm e accoppiato a una pinza a quattro pistoncini monoblocco Brembo con attacco radiale, mentre al posteriore c’è un disco da 245 mm con pinza a un pistoncino.

Il bicilindrico non cambia

Il motore è il già noto bicilindrico Desmodue da 803 cc da 75 CV a 8.250 giri/minuto ed una coppia di 68 Nm a 5.750 giri/minuto, omologato Euro 4, che beneficia di un nuovo comando del gas e che dialoga con il cambio a sei rapporti. Ampio infine il catalogo di accessori e abbigliamento dedicati alla nuova Ducati Scrambler Desert Sled.

 

Autore: Redazione

Tag: Novità , eicma 2016


Top