Sport

pubblicato il 14 febbraio 2014

Come vedere la MotoGP in TV nel 2014

A Sky i diritti per l'intera stagione del Motomondiale, 8 Gran Premi in chiaro su Cielo

Come vedere la MotoGP in TV nel 2014

La MotoGP quest'anno passerà a Sky, lasciando Mediaset dopo tanti anni di dirette TV e un 2013 in contemporanea con il mondiale Superbike. I nuovi proprietari dei diritti per l'Italia trasmetteranno per tre anni in esclusiva sui canali in abbonamento, predisponendo una regia a mosaico come già fanno per la Formula 1 e lasciando solo le briciole alle reti gratuite sul digitale terrestre e in streaming online. Ci sono diverse alternative per poter seguire le gare e non perdersi nemmeno un giro del Motomondiale 2014.

A PAGAMENTO
Purtroppo chi vuole seguire al meglio l'intero campionato, con gare in HD e la garanzia di tutte le dirette a partire dal venerdì, dovrà pagare un abbonamento. Sky offre un anno di dirette sportive oltre ai suo canali standard a 29,90 euro al mese (ovvero 19,90 euro di contratto standard più 10 euro del pacchetto sport), ai quali bisogna aggiungere un investimento iniziale di poco più di 100 euro per acquisto e installazione della parabola (solo per chi non la ha). Fra i vantaggi di questo sistema ci sono i 5 canali in diretta con diverse regie e on board camera, MySky con cui registrare gli eventi o guardarli on demand o l'opzione Sky GO che permette la visione da Smartphone e Tablet. Con una particolare offerta inoltre si può avere la tv Sky e la rete internet Fastweb con poco più di 50 euro al mese. Da qualche anno anche il sito Motogp.com offre il suo abbonamento per seguire le gare in streaming e l'abbonamento per l'intera stagione costa da 99,95 euro a 139,95 euro, se si preferisce un unico canale o 5 alternative come su Sky.

IN CHIARO
Fino a qualche mese fa si dava per scontata la trasmissione di almeno 8 Gran Premi in chiaro sulle reti Mediaset, questo grazie a un accordo iniziale siglato fra i due gruppi televisivi che simulava quello vigente per le gare Formula 1 sulla Rai. Purtroppo questo progetto non è andato in porto e le reti commerciali di Berlusconi non trasmetteranno nemmeno una gara. Corre ai ripari la stessa Sky, che manderà in onda alcune delle sue dirette anche sul canale free Cielo per 8 o addirittura 11 weekend. Qualcosa di simile sta già avvenendo in questi giorni per le Olimpiadi Invernali di Sochi, con Sky emittente esclusiva dell'intera manifestazione e Cielo per la diretta delle gare in cui sono impegnati atleti italiani.

I TELECRONISTI
Una parte importante del successo delle gare in TV viene senza dubbio dai commentatori, amati e odiati dagli appassionati, alcuni molto professionali e altri più inclini alle gaffe. La squadra che ha regnato in questi anni su Italia 1 e Italia 2, capitanata da Guido Meda, non si trasferirà a Sky, che avrà i cronisti sportivi delle reti e in più due voci tecniche autorevoli come Mauro Sanchini e Loris Capirossi. Meda sarà molto probabilmente la voce del mondiale Superbike che - almeno lui - rimarrà interamente su Mediaset.

Autore: Redazione

Tag: Sport , motogp , varie , anticipazioni , gare


Top