il 2021 potrebbbe essere l'anno giusto per vedere finalmente la nuova sportiva giapponese

Non vediamo l'ora, ma ormai da diverso tempo. Ovvero da quando si è iniziato a parlare di questa misteriosa sportiva V4, che potrebbe rimpiazzare la Fireblade nelle piste del mondiale Superbike e affiancarla nel listino Honda. Sarà tutto vero o è solo il caldo estivo?

Ci siamo

Secondo i colleghi giapponesi di Young Machine, Honda sarebbe prossima alla presetanzione della RVF1000R, la sportiva con motore V4.

Questo tipo di moto ultimamente ha vissuto un calo di vendite a tutto vantaggio di scooter medio/maxi e di adventure bike, dovuto anche a una questione generazionale.

Anche l'adeguamento alle normative Euro5 ha avuto un certo peso: un cambio generazionale che richiedere necessarie modifiche tecniche e inevitabilmente anche estetiche, perché l'impianto di scarico ne è una parte invadente e forse anche per questo Honda ha tentennato e fatto passare un po' di tempo.

Niente male, perché l'attesa ha creato curiosità attorno a questo nuovo modello e ora saremmo prossimi al momento in cui i veli si solleveranno.

Tappare il buco nell'acqua

Nell'estate 2015 Honda aveva lanciato la versione stradale della MotoGP di Marc Marquez, la RC213V-S. Ma di questa moto così sofisticata non se n'è fatto granché.

Colpa delle stesse aspettative dei motociclisti che sognavano soluzioni tecniche all'avaguardia, ma anche dei suoi stessi numeri: 215 CV distribuiti su 160 kg (in realtà sono 170 kg, ma calano di 10 con l'apposito kit), al prezzo di quasi 190 mila euro.

Poi a EICMA 2019 è toccata alla celebrazione della CBR1000RR-R Fireblade. Quindi perché ora si parla di una nuova supersportiva da sparo?

Perché questa insistenza sulla V4?

Secondo Young Machine perché comunque in Honda sono abituati a impegnarsi sugli sviluppi delle moto e in questi anni Honda ha continuato a lavorare sui brevetti di una V4. E i diversi brevetti come quello del codone aerodinamico lo dimostrano chiaramente.

Inoltre, per restare al passo delle normative anti inquinamento sempre più rigide, e seguendo i diversi protocolli ambientalistici, Honda starebbe cercando di realizzare una piattaforma attorno al V4.

Infine per l'onore, che per i giapponesi è un valore fondamentale. La Ducati Panigale V4 S ha alzato l'asticella in tutti i sensi, della tecnica, delle prestazioni, della qualità e dell'estetica. Honda non può accontentarsi e ritenersi alla stessa altezza con un suo modello.

È davvero così? Youn Machine ha la reputazione di essere il megafono delle novità relative alle Big Four, quindi una parte di credibilità può esserci. Ma ci vien difficile credere che Honda voglia abbandonare la piattaforma CBR1000, fresca di revisione.

Più facile allora ipotizzare quella piattaforma V4, con in testa una aggiornamento della mitica VFR 1000 cc Euro 5 con il ruolo di traino per altri modelli che hanno già riscontrato il loro successo, come la Crosstourer, le VFR e la Crossrunner.

Fotogallery: Marquez e Pedrosa su RC 213 V-S