Dal 1998 la supersportiva dei 3 diapason continua a calcare strade e piste di tutto il mondo

La YZF-R1 spegne 20 candeline, un traguardo importante per una moto. La supersportiva da un litro con il logo dei tre diapason venne presentata per la prima volta ad EICMA 1997 destando sin dall’inizio grande curiosità. Segnò un crocevia importante per Yamaha, che iniziò a contrastare le concorrenti nipponiche Suzuki, Honda e Kawasaki, forti delle loro GSX-R1000, CBR1000RR e Ninja ZX-10R, e ad utilizzare la YZF-R1 come base dei prototipi da pista. E a 20 anni di distanza poco è cambiato per l’ammiraglia delle carenate di Hamamatsu, sempre divisa tra la passione degli amatori e i paddock delle gare.


Un compleanno itinerante


La festa per i 20 anni è iniziata durante la 8 Ore di Suzuka, in cui Yamaha Factory Racing è regina da tre anni. Qui è scesa in pista una R1 celebrativa, con livrea in bianco, rosso e nero colori di serie sulla R1 del 1998. Il prossimo appuntamento è nella tappa di Brands Hatch della British Superbike, dove verranno esposte ai box una serie di R1 leggendarie. Tutte da ammirare nella gallery!