La stilosa entry-level della gamma Modern Classic di Triumph cambia poco o nulla a livello estetico, ma aggiorna il suo bicilindrico con un boost di 10 CV

Giovanissima ma già con tanta voglia di cambiare, la Triumph Street Twin per il 2019 ha deciso di crescere, e nonostante siano passati solo 3 anni dal suo debutto, è tornata con il carico di novità.

Pregi e difetti

L’estetica è il marchio di fabbrica della Triumph Street Twin, che conserva le linee morbide e il profilo minimale del 2016, arricchendosi di nuovi particolari: come lo stile delle scritte modello sul fianchetto, i nuovi supporti in alluminio spazzolato per il faro e i cerchi in lega con dettagli lavorati a macchina.

Senza dimenticare il restyling alla strumentazione e la cure dedicate al motore. Il bicilindrico che muove questa modern classic è l’High Torque da 900 cc già conosciuto sulla Bonneville T100, ma per il 2019 la nuova Street Twin trova ben 10 CV in più, che la fanno arrivare a quota 65.

Un aumento di potenza che arriva a 7.500 giri, 500 in più rispetto al passato. Rimane invariata invece la coppia, a 80 Nm, con il picco che viene sprigionato però a 3.800 invece che a 3.230 giri. Un boost reso possibile grazie a diversi coprivalvole in magnesio, nuovo albero motore, contralberi particolarmente leggeri.

Cambia anche la frizione,dal peso ridotto e ottimizzata. Con la nuova versione fanno il loro esordio i riding mode: Road e Rain, e il controllo di trazione escludibile lascia la giusta libertà per viversi il bicilindrico parallelo al massimo delle sue possibilità.

I 65 CV sembrano scalpitare sul misto e il sound british ci guadagna. Quando si decide di far cantare a piena voce il bicilindrico si può contare su un setting sostenuto delle sospensioni, e anche se l’inglesina non è un fulmine a scendere in piega, ci si diverte.

La forcella Kayaba con steli da 41 mm si comporta egregiamente, mentre sull’asfalto romano la coppia di ammortizzatori posteriori restituisce un po’ di colpi. Per una frenata più pungente i tecnici hanno anche aggiunto una pinza Brembo a 4 pistoncini all'anteriore, che agisce su un disco da 310 mm, mentre la guida beneficia di una nuova forcella KYB con steli da 41 mm ed escursione di 120 mm.

Certo, la mancanza della sesta marcia è una tara genetica del High Torque 900, che però si fa sentire solo in autostrada. Più percettibile invece il leggero effetto On-Off dell’acceleratore, soprattutto nel traffico. Poca confidenza inoltre trasmettono le Pirelli Sportcomp di primo equipaggiamento

Quanto costa

Con i suoi 8.950 euro di listino la Street Twin continua a rappresentare la porta d’accesso alla gamma Modern Classic di Triumph. Tanto spazio per le personalizzazioni, con oltre 140 accessori.

Abbigliamento

Casco Biltwell Gringo
Giacca Alpinestars Warhorse jacket
Pantaloni Alpinestars Rogue Denim jeans
Guanti Alpinestars Crazy Eight
Scarpe Alpinestars Monty Boots