Il nuovo piano quinquennale Hardwire del presidente e amministratore delegato ad interim Jochen Zeitz introduce diverse novità e tra queste una “razionalizzazione dei modelli di moto pianificati di circa il 30 percento; bilanciamento degli investimenti tra le attuali categorie di roccaforte e nuovi segmenti ad alto potenziale”.

In poche parole, la Casa Americana dice addio ai modelli con il motore V-Twin da 750, 883 e 1.202, ma solo per il mercato europeo.

È un addio importante perché riguarda la famiglia Sportster e Street, le entry level di Harley-Davidson che non verranno aggiornati alle normative Euro 5.

Così in Europa (la decisione riguarda esclusivamente il mercato europeo, gli Sportsters continuano a essere disponibili in Nord America) non vedremo più la gamma Sportster di Harley-Davidson, composta da Iron 883, Superlow, Iron 1200, Forty Eight/Special, Roadster, 1200 Custom e Superlow 1200T e dalle Street 750 e Street Rod, per un totale di 10 modelli, corrispondenti a quel 30% di razionalizzazione del punto numero 1 del piano quinquennale Hardwire.