La KTM 390 Adventure è stata presentata a EICMA 2019. È il modello entry level tra le enduro stradali orange, fatta per chi sogna tutte le strade percorribili su due ruote, da quelle asfaltate a quelle sterrate.

Agile e maneggevole, versatile in città come sulle lunghe distanze o in leggeri offroad, la tuttoterreno austriaca è perfetta per i piloti che vogliono scoprire l'emozione dell'avventura anche dietro casa, grazie a una serie di combinazioni tra la piccola naked 390 Duke e la sorella maggiore 790 Adventure per il design delle sovrastrutture.

Il motore è un monocilindrico da 373 cc che eroga 44 CV di potenza e una coppia di 37 Nm, quanto basta per potersi divertire, potendo contare su un serbatoio da 14,5 litri che, a seconda dello stile di guida, ha una autonomia di 400 km.

Presente un buon pacchetto elettronico con MTC, cornering ABS, display TFT interattivo e una ciclistica degna delle moto da grandi: forcella con steli da 43 WP Apex con cartuccia aperta, e regolabile sia in compressione che in estensione e monoammortizzatore WP Apex regolabile in precarico ed estensione.

Lo stile richiama la sorella più grande, la 790 Adventure, ma con le debite proporzioni, cerchi da 19'' all'anteriore e 17'' al posteriore e un'altezza da sella pari a 855 mm.

La KTM 390 Adventure è disponibile in due colorazioni, la classica arancione oppure bianca, al prezzo di 6.550 euro.