Indian Motorcycle ha depositato domanda di marchio in più mercati per “Scout Rogue”, aspettiamoci la variante della sua cruiser.

Il marchio è stato depositato per la prima volta a inizio aprile presso lo US Patent and Trademark Office, l'ufficio brevetti degli States e successivamente anche in quelli dell'Unione Europea e dell'Australia. Il nome “Scout Rogue” è stato registrato per essere utilizzato con “motociclette e relative parti strutturali”, una descrizione relativamente vaga ma dalla quale possiamo trarre alcune conclusioni, grazie a quello che si sa della storia recente di Indian ma anche della sua società madre, Polaris Industries.

Versione anniversario?

Indian Motorcycle è la casa motociclistica più antica degli Stati Uniti, venendo fondata nel 1901 da due appassionati ciclisti, George M. Hendee, Oscar Hedstrom.

Per un certo periodo, Indian è stata la più grande industria motociclistica al mondo e uno dei suoi modelli più popolari è proprio la Scout, costruito fino alla seconda guerra mondiale.

Quest'anno quindi ricorre il 120° anniversario della sua fondazione e Polaris Industries, che ha acquistato il marchio Indian Motorcycle nel 2011, potrebbe presentare presto una versione dedicata.

Il fatto che Indian abbia deposito il marchio Scout Rogue, ci fa pensare che sia al lavoro su una versione speciale della sua iconica Scout, dedicata proprio a questo importante traguardo.

Il motore potrebbe restare il bicilindrico a V raffreddato a liquido da 1.133 cc, ma non è da escludere la versione più piccola da 1.000 cc delle versioni Sixty.

Indian Scout 2021

Il precedente

La cosa interessante del nome "Rogue" è che non è la prima volta che Polaris prova a usare quel nome per una moto.

Lo aveva fatto nel 2013, presentando una domanda di marchio per "Rogue" per un modello di Victory, presumibilmente la Octane che utilizzava lo stesso V-Twin della Scout portato a 1.179 cc.

Rilanciare con il marchio Indian un precedente progetto destinato originariamente a uno Victory non rappresenterebbe una novità in casa Polaris, dato che i primi brevetti per quello che si rivelò essere il motore della Indian Challenger furono originariamente concepiti per una Victory.

Restando in casa Indian, il nome "Rogue" esiste già, ma fa riferimento a delle versioni biposto delle selle, accessorio più rivolto alle grosse cruiser che alla Scout.

indian scout bobber sixty

Speculazioni

Indovinare come potrebbe essere però è un azzardo, perché oltre al nome non si sa niente altro.

La Indian Scout inoltre è stata rinnovata per il 2021, per questo il deposito della domanda per una Indian Scout Rogue potrebbe riguardare una versione speciale, magari tendente al mondo della customizzazione, o magari una versione in stile streetfighter, in risposta alla Harley-Davidson Custom 1250 che verrà a sua volta?

La gamma Scout è composta da diversi modelli di serie: oltre alla standard, c'è la Bobber, le versioni Sixty sia di Scout che di Bobber Scout e la Twenty.

Poco più di un anno fa, avevamo scritto di una possibile nuova Scout Bobber Sixty, dotata del motore più piccolo da 1 litro: se si trattasse proprio di questo modello, entry level della gamma e quindi più interessante commercialmente ma proposto in edizione limitata dedicato al 120° compleanno?

Stiamo semplicemente speculando, di certo Indian ha qualcosa in serbo con la quale vorrà stupire appassionati e non, quindi aspettiamo le future comunicazioni dalla casa motociclistica più antica d'America.