Il produttore indiano di moto e scooter fornitrà vaccini anti Covid-19 a 35 mila persone, tra dipendenti e i loro familiari.

TVS Motor Company terzo produttore indiano di moto e scooter, ha annunciato una vaccinazione gratuita contro il Covid-19 che coinvolge tutti i dipendenti e anche i loro parenti stretti. La campagna di vaccinazione di TVS è in linea con le attuali linee guida del governo.

Vaccino aziendale

Difendere la salute dei propri dipendenti e così anche evitare problemi all'interno della propria azienda.

TVS ha avviato una campagna di vaccinazione per combattere la pandemia del coronavirus che coinvolge tutti i suoi dipendenti, diretti e indiritti, e anche i loro parenti più stretti.

In tutto, sono previste oltre 35 mila inoculazioni del vaccino anti Covid-19 e la vaccinazione è gratuita per tutti.

Nella fase iniziale, il vaccino sarà messo a disposizione di tutti i dipendenti e delle loro famiglie di età superiore ai 60 e 45 anni o più che soffrono di determinate condizioni mediche. Questo sarà seguito dal resto dei dipendenti.

La campagna di vaccinazione pianificata da TVS è in linea con le linee guida governative in corso.

“In TVS Motor Company, diamo la massima importanza al benessere olistico dei dipendenti. Ci siamo sforzati di fornire un supporto completo ai nostri dipendenti e ai loro familiari allargati durante la pandemia, che vanno dalle app per esigenze di emergenza, medico di guardia, comunicazione di consapevolezza Covid-19 e programmi di benessere mentale. Con questa campagna di vaccinazione, continuiamo il nostro impegno per dare la priorità alla salute e alla sicurezza di tutti i nostri dipendenti e delle loro famiglie” ha commentato R. Ananda Krishnan, vicepresidente esecutivo risorse umane di TVS Motor Co.

Bmw G 310 R 2021, i colori

Il colosso

TVS Motor Company Limited è una multinazionale indiana di motociclette con sede a Chennai.

È la terza più grande azienda di motociclette in India con un fatturato di oltre 2,8 miliardi di dollari nel 2018-19.

L'azienda riesce a vendere 3 milioni di unità, sugli oltre 4 milioni di veicoli prodotti all'anno.

TVS Motor Company è anche il secondo più grande esportatore indiano in oltre 60 paesi.

È partner di BMW per la produzione di moto di piccola cilindrata come le R 310 GS e e G 310 R e dall'aprile 2020 proprietario dello storico marchio inglese Norton.

Il vaccino in India

In India, oltre 30,6 milioni di persone hanno ricevuto almeno una dose del vaccino anti covid-19. Tanti se si fa un confronto con i cittadini italiani, ma rispetto alla popolazione indiana invece rappresentano poco più del 2%.

A ricevere la seconda dose invece sono stati più di 6,5 milioni di indiani, lo 0,48% della popolazione.

Ma il grande paese asiatico si sta distinguendo nella lotta al coronavirus, con una enorme produzione di vaccini: dall'India partono milioni di dosi destinate all’Europa e, recentemente, un'azienda farmaceutica indiana ha recentemente firmato un accordo con un fondo russo per gli investimenti diretti per la produzione di 200 milioni di dosi del vaccino Sputnik.

Ma l'India non è solo un produttore di vaccini anti covid contro terzi: infatti alcuni giorni fa le autorità sanitarie indiane hanno approvato il Covaxin, un nuovo vaccino ideato, studiato e realizzato in India, che ha una efficacia dell'81%, dimostrata dopo tre fasi di sperimentazione.

Sono già state somministrate 2 milioni di dosi di Covaxin da gennaio 2021, dietro il consenso scritto delle persone che le hanno ricevute.

Ora, dopo l'approvazione degli organi sanitari competenti, il vaccino made in India ha ottenuto la regolare autorizzazione al suo uso di emergenza.