Tra pochi giorni riapre le porte il museo motociclistico più grande d’Italia. Da oggi possibili anche tour virtuali

Dopo lo stop forzato a causa della pandemia finalmente il Museo Piaggio riapre le sue porte. Lo spazio espositivo motociclistico più grande d’Italia tornerà a ricevere ospiti, seguendo un rigido protocollo, dal prossimo martedì 16 febbraio.

La storia

Inaugurato nel 2000 e poi ristrutturato nel 2018, il museo occupa uno degli spazi più antichi del complesso di Pontedera, e contiene anche l’Archivo Storico Piaggio.

Le collezioni permanenti sono 5, che occupano quasi 5.000 metri quadri, mentre lo spazio dedicato alle temporanee è di 340 metri quadri.

Tra le collezioni trovano spazio quelle dedicate a Vespa, ai marchi Piaggio e Ape e alla storia sportiva del gruppo con Aprilia, Gilera e Moto Guzzi, per un totale di oltre 250 veicoli.

Anche online

In attesa del ritorno alla normalità, nonostante la riapertura, Piaggio ha reso visitabile il suo museo anche in maniera virtuale.

Collegandosi a museopiaggio.com infatti ogni visitatore potrà avvicinarsi ai modelli esposti, dalla Vespa 125 di Vacanze Romane alle moto da gara di Biaggi, Rossi, Capirossi, Simoncelli e molti altri. Oppure ripercorrere il glorioso passato di Piaggio con le collezioni di Ciao e Ape.

Non solo un tour virtuale, ma una vera e propria visita guidata grazie ai tag e ai video multimediali che raccontano le tappe storiche fondamentali e anche curiosità e annedoti.

museo piaggio
museo piaggio

Informazioni e modalità di visita

Chi invece non vuole perdersi il gusto di visitare fisicamente la struttura potrà prenotare telefonicamente un tour allo 0578 27171 dal martedì al venerdì.