La Indian FTR si fa in quattro, tante quante sono le versioni del modello 2021, aggiornato e resa più maneggevole e potente.

Indian aggiorna e amplia la gamma FTR, lanciata nel 2019 per esportare dall'ovale alle strade di tutti i giorni lo stile tracker americano. Quattro nuove versioni che hanno in comune lo stile e che guardano alle prestazioni.

Gamma rinnovata

La Indian FTR è la ridefinizione del bicilindrico americano e nel 2021 la gamma si rinnova con un occhio alle prestazioni e grazie ad aggiornamenti al motore e adeguando la ciclistica, diventa più maneggevole e agile.

“La FTR è diversa da qualsiasi altra motocicletta per le sue prestazioni, è una potente dichiarazione di stile e di espressione. Gli aggiornamenti che abbiamo fornito rafforzano ulteriormente questa promessa anche per i motociclisti più esigenti - ha affermato Mike Dougherty, Presidente di Indian Motorcycle - Indian Motorcycle ha sempre spinto i limiti del motociclismo, innovando e migliorando continuamente e penso che il nuovo FTR ne sia un altro grande esempio".

Fotogallery: Indian FTR 2021

Le novità

Tutte le modifiche portare dai tecnici di Indian Motorcycle si sono concentrate sulle prestazioni e sull'aspetto sportivo.

Esteticamente cambia poco, mantenendo la silhouette iconica mentre il motore Euro 5, mantenendo la cilindrata di 1.203 cc, passa da 120 CV a 123 CV (92 W) e la coppia da 115 Nm a 120 Nm.

Gli aggiornamenti si adeguano all'incremento di potenza per garantire sicurezza e agilità: le sospensioni completamente regolabili hanno un'escursione ridotta rispetto alla versione precedente (da 150 mm a 120 mm) per una maggior stabilità in curva, i cerchi da 17" montano pneumatici Metzeler Sportec (120/70 e 180/55) contano su un impianto frenante Brembo con doppio disco anteriore semi-flottante da 320 mm e pinza a 4 pistoncini e disco posteriore semi-flottante da 260 mm con pinza a 2 pistoncini.

Grazie alle ruote di dimensioni minori, la seduta è più bassa di 36 mm arrivando a 780 mm, da dove è più facile gestire 218 kg di peso e invitando più motociclisti a salire in sella alla FTR.

Tutte le informazioni e le regolazioni sono visibili sul display touchscreen da 4,3” che offre l'integrazione del telefono tramite Bluetooth o USB (esclusa la FTR standard).

Ampio il catalogo di accessori originali previsto da Indian, per personalizzare ogni FTR a seconda delle proprie esigenze e preferenze.

Versioni e prezzi

Quattro le versioni proposte: la standard FTR, FTR S, FTR R Carbon e la FTR Rally.

FTR

  • Versione standard
  • Indicatore analogico
  • Cruise Control
  • Colore: Black Smoke con accenti rossi sulle ruote
  • Prezzo: 14.990 euro
  • Disponibile anche in versione depotenziata per patenti A2

FTR S

  • Proposta premium
  • Display touchscreen da 4,3”
  • Scarico Akrapovič
  • Tre modalità di guida
  • Controllo dell'impennata con mitigazione del sollevamento posteriore
  • Controllo della stabilità
  • Controllo della trazione
  • ABS cornering
  • Porta USB per ricarica rapida
  • Colore: Maroon Metallic, White Smoke
  • Prezzo: 16.490 euro

Fotogallery: Indian FTR S 2021

FTR R Carbon

  • Top di gamma
  • Copri serbatoio, parafango anteriore e copertura del faro in fibra di carbonio
  • Forcelle anteriori Öhlins anodizzate oro completamente regolabili
  • Ammortizzatore piggyback Öhlins dorato
  • Scarico Akrapovič nero
  • Coprisella premium e badge numerati sulla console.
  • Colore: Carbon Fiber
  • Prezzo: 18.490 euro

Fotogallery: Indian FTR R Carbon 2021

FTR Rally

  • Ruote a raggi da 19” all'anteriore e da 18” al posteriore
  • Pneumatici Pirelli Scorpion Rally STR
  • Manubri ProTaper 50 mm più alti
  • Indicatore analogico
  • Colore: Titanium Smoke.
  • Disponibile anche in versione depotenziata per patenti A2

Fotogallery: Indian FTR Rally 2021