La naked inglese si rinnova mantenendo il suo tipico DNA con il doppio faro sdoppiato aggressivo. Nuovo motore Euro 5 da 180 CV.

Ritorna la Triumph Speed Triple, arrivata alla sua quarta generazione. La prima risale al 1994 e apre il segmento delle sport naked, la seconda nel 2005 introduce il doppio faro anteriore tondo. Nella terza, nel 2018, cambia ancora il gruppo ottico sempre con due fari doppi ma non più i caratteristici tondi.

Oggi arriva la quarta generazione, la Speed Triple 1200 RS ed è la versione più tutto di sempre: motore più grande, più leggero ma più potente, più agile e più tecnologica. Riassumendo, la Triumph Speed Triple 1200 RS 2021 è la migliore di sempre.

Motore

L'esperienza nei circuiti del mondiale Moto2 è servita a sviluppare i motori dei modelli di serie e si capisce dall'evoluzione del tre cilindri della Speed Triple RS: la cilindrata cresce da 1.050 cc a 1.160 cc e porta la potenza da 150 CV a 10.500 giri a 180 CV a 10.750 giri, mentre la coppia massima salta 117 Nm a 7.150 giri a 125 Nm a 9.000 giri.

Nella ricerca della performance, nonostante la cilindrata maggiore, il motore è più compatto e pesa anche 7 kg in meno, a tutto vataggio del piacere di guida e della maneggevolezza.

Nel complesso, la Speed Tripe 1200 RS ha un rapporto peso/potenza mai registrato prima, migliorato del 25% rispetto alla 1.050 cc.

Restando sui valori percentuali, l’inerzia del motore viene complessivamente ridotta del 12% garantendo un comportamento più pronto, reattivo e dinamico, grazie anche al nuovo Triumph Shift Assist operativo sia in salita che in scalata, dotato di un nuovo sensore riposizionato e reso più efficace.

Fotogallery: Triumph Speed Triple 1200 RS 2021 - Statiche

Ciclistica

La Triumph Speed Triple 1200 RS ha un peso in ordine di marcia di 198 kg, 10 pù leggera rispetto alla generazione precedente.

Il telaio è stato completamente riprogettato, migliorando le doti di reattività, leggerezza, precisione, affidabilità, grazie anche alla centralizzazione delle masse.

I tecnici di Triumph hanno lavorato anche sulla posizione di guida che è stata cambiata, per renderla più confortevole con un manubrio più largo di 13 mm e un'altezza della sella da terra di 830 mm.

L'equipaggiamento è di alto profilo: il reparto sospensioni è un Öhlins completamente regolabile, composto da forcelle USD NIX30 da 43 mm di diametro e un monoammortizzatore TTX36, con una escursione di 120 mm per entrambe le unità.

L'impianto frenante è un Brembo con ABS Cornering: all'anteriore ci sono due dischi da 320 mm con con pinze Stylema monoblocco e ad attacco radiale, mentre al posteriore un disco singolo da 220 mm con pinza a doppio pistoncino.

I cerchi da 17” montano pneumatici Metzeler Racetec da 120/70 e 190/55 come primo equipaggiamento, mentre le Pirelli Diablo Supercorsa SC2 sono un’opzione ufficialmente approvata per l’utilizzo in pista.

Fotogallery: Triumph Speed Triple 1200 RS 2021 - Dinamiche e dettagli

Tecnologia

La Triumph Speed Triple 1200 RS è dotata di una nuova piattaforma tecnologica e tutte le regolazioni sono visualizzabili sulla nuova strumentazione da 5” TFT a colori.

La sua nuova interfaccia è stata cambiata per permettere al pilota di gestire con facilità e in movimento un elevato numero di operazioni e di informazioni, come ad esempio modificare il setting del Traction Control ed è personalizzabile in due toni cromatici.

La My Triumph Connectivity System è disponibile di serie e permette di utilizzare tramite app gratuita “My Triumph” la navigazione a frecce (turn-by-turn), di controllare la GoPro e di connettere il proprio telefono e di ascoltare musica.

Tra i vari sistemi di assistenza alla guida, la naked inglese conta sul cornering ABS con una unità Continental MIB-EVO ABS, integrato con una piattaforma inerziale a 6 assi (IMU) e una centralina ABS che adatta l'intervento modulando l’intensità in funzione delle informazioni derivanti dalla velocità di rotolamento delle ruote, dall’angolo di inclinazione, dal beccheggio e dal rollio.

Il sistema è regolabile su 2 livelli di intervento pre-impostati, “Road” e “Track”, legati alle 5 modalità di guida ma secondo le preferenze del pilota possono anche essere abbinati in maniera differente.

È stato rivisto anche il Cornering Traction Control, che assicura la miglior gestione del grip e dell’erogazione della coppia motrice a qualunque angolo di piega ed è regolabile su quattro livelli di intervento (“Rain”, “Road”, “Sport” e “Track”) come anche disattivabile.

Come l'ABS, anche le le regolazioni del controllo di trazione sono legate alle cinque modalità di guida ma anche abbinati in maniera differente secondo le preferenze del pilota.

L'esuberanza di 180 CV del tre cilindri è controllata dal nuovo sistema di wheelie-control, regolabile e collegato al riding mode selezionato.

Il riding mode è regolabile su cinque livelli: Rain, Road, Sport, Track e Rider, che modulano la risposta del motore ed è collegato all'ABS e al Traction Control.

Per la prima volta su una moto di Hinckley, la Speed Triple 1200 RS è dotata del sistema keyless integrale che include accensione, tappo serbatoio e blocco sterzo.

Per gli spostamenti autostradali o su strade che lo permettono, si può impostare la velocità con il Cruise control di serie.

Estetica

I gruppi ottici ormai sono diventati veri e propri elementi di design, oltre a garantire la sicurezza del pilota aumentando la sua visibilità nel traffico.

La Speed Triple 1200 RS è equipaggiata di un impianto di illuminazione full LED con funzione luce diurna frontale, mentre gli indicatori di direzione hanno funzione di disattivazione automatica.

Il fanale posteriore, posto sotto al codino, ne enfatizzano il nuovo design e le forme compatte.

Il design della nuova Speed Triple 1200 RS rappresenta il DNA del modello, con linee tese e sportive.

Alcuni elementi come il parafango anteriore, il codino compatto e il puntale paramotore esaltano il carattere della moto.

Colori, disponibilità e prezzi

La nuova Triumph Speed Triple 1200 RS è disponibile in due colorazioni: Sapphire Black, con accenti rossi e silver, oppure Matt Silver Ice, con grafiche nere, silver e gialle.

Il suo arrivo nelle concessionarie italiane Triumph è previsto da marzo, a un prezzo di partenza di 17.600 euro.