Ali integrate, nuova elettronica, forcellone derivato dalle MotoGP, la nuova Aprilia Tuono V4 per il 2021 si rinnova profondamente.

Dopo aver svelato la RSV4, Aprilia la spoglia e dalla superbike nasce la hypernaked Tuono V4. Il modello 2021 cambia nell'estetica e nello spirito, grazie ad alcune soluzioni tecniche e ciclistiche di derivazione racing, che la rendono ancora più estrema, sia nella versione standard che Factory.

Il riferimento

Dall'esperienza in pista acquisita dalla superbike RSV4 ecco arrivare la Tuono V4, una delle hypernaked più adrenaliniche del mercato.

Ma oltre a essere una moto con caratteristiche da vera sportiva privata di carena, la V4 guarda anche alle percorrenze più lunghe.

Pur dichiarandosi riferimento del settore, quello della Tuono V4 però è più recente e guarda in casa, perché è evidente al primo sguardo che il su stile è ispirato a quello introdotto dalla RS 660 e alla sua derivata scarentata, la Tuono 660.

Proprio dalla media sportiva, la Tuono V4 eredita il concetto innovativo della doppia carenatura con funzione di appendice aerodinamica.

Fotogallery: Aprilia Tuono V4 Factory 2

Motore

A spingere la Aprilia Tuono il motore Euro 5, quattro cilindri a V di 65° da 1.099 cc che conferma le prestazioni del modello precedente, ovvero 175 CV e 121 Nm.

La Tuono V4 è stata aggiornata anche nell'elettronica e si arricchisce con l’introduzione del controllo del freno motore regolabile, Riding Mode regolabile su sei modalità, tre per la pista (di cui due personalizzabili) e tre per la strada (di cui uno personalizzabile).

Il pilota, scegliendo la regolazione che preferisce, automaticamente va a regolare anche altri sistemi di assistenza alla guida, quali il Traction Control, il Wheelie Control, il freno motore, l'ABS e altri parametri.

Tutte le regolazioni sono visibili sulla nuova strumentazione TFT a colori, ora più grande e completa.

Grazie alle più potenti capacità di calcolo della nuova centralina Marelli 11MP e della nuova piattaforma inerziale a sei assi, è stata migliorata la gestione elettronica comandata dall’acceleratore full Ride-by-Wire e si affinano le logiche di funzionamento dell’APRC.

Stile e ciclistica

La somiglianza con i modeli 660 è evidente, ma la Tuono V4 resta una moto distintiva com'è nella sua tradizione.

Il design si caratterizza per le superfici ridotte e dal tipico cupolino che presenta il nuovo gruppo ottico triplo a LED dotato di luci diurne DRL con funzione “bending lights”.

Derivata dalla RSV4, anche la Tuono V4 beneficia della nuova ricercata ergonomia della superbike Aprilia che regala più spazio e consente un miglior inserimento del pilota a bordo, grazie alle nuove forme di serbatoio e codino.

Grazie alla grande esperienza nel mondo racing, la Aprilia Tuono V4 si evolve con un forcellone completamente nuovo, in alluminio, più leggero e che mette in evidenza una geometria vista sulle Aprilia ce corrono nelle gare di MotoGP e Superbike.

Grazie a questo nuovo componente racing, i tecnici della casa veneta sono riusciti ad abbassare le masse e aumentare la stabilità del retrotreno in accelerazione.

Due versioni

La Aprilia Tuono V4 è disponbile in due versioni: la V4 è la versione standard, più stradale affiancata dalla V4 Factory, più sofisticata e sportiva.

La V4 è proposta in due varianti colore: Tarmac Grey e Glacier White.

Rispetto al modello precedente, tecnici e designer di Aprilia hanno pensato al comfort del pilota e del passeggero, con un manubrio rialzato e il cupolino più protettivo e una sella per il passeggero più ampia e confortevole, oltre alle pedane più basse.

La Tuono V4 2021 non è stata pensata con l'ossessione delle pieghe in pista, ma anche per allargare i propri orizzonti, magari da raggiungere velocemente, così tra gli accessori è disponibile la coppia di valigie asimmetriche.

La V4 Factory è proposta solo nella colorazione Aprilia Black ed è una vera sportiva senza carena, che spara adrenalina dritta sottopelle.

Non è per tutti ma per piloti esperti ed esigenti, con una ciclistica che comprende le sospensioni semiattive Öhlins Smart EC 2.0.