I disegni dei brevetti della Norton Superlight SS svelano come vengono sfruttati i flussi di aria nella supersportiva sovralimentata.

In primavera TVS ha salvato lo storico marchio inglese Norton, iniziando un graduale percorso di assestamento, dalla dirigenza alla produzione, confermando i modelli già previsti e poi abbandonati, come le Atlas, le Commando, le V4 RR e SS ma anche la sofisticata sportiva Superlight SS. Proprio di quest'ultima si svelano i dettagli con la pubblicazione dei disegni dei brevetti.

Ricapitoliamo

Poco prima di entrare in amministrazione nel gennaio di quest'anno, Norton ha fatto l'ambizioso annuncio che avrebbe costruito una serie limitata di spettacolari modelli sportivi sovralimentati che avrebbero aperto nuovi orizzonti in termini di rapporti peso/potenza.

La Superlight SS, supersportiva di media cilindrata in un telaio in fibra di carbonio, è stata la star dello stand di Norton a Eicma 2019, ma il progetto è stato ostacolato solo un paio di mesi dopo, quando sono sopraggiunti i problemi finanziari.

Ora, dopo la successiva acquisizione da parte della società indiana TVS, Norton ha il sostegno di cui ha bisogno per trasformare alcune delle sue precedenti promesse in realtà e, con un po 'di fortuna, ciò significa che il progetto Superlight SS tornerà in pista nel prossimo futuro.

La Norton Superlight SS è più di una semplice versione potenziata del Superlight svelato in precedenza, che è già stato confermato come parte dei piani di produzione di Norton sotto la sua nuova gestione TVS.

Fotogallery: Norton Superlight SS disegni brevetti

I numeri

La Superlight, mostrata per la prima volta nel 2018, utilizza una versione da 105 CV del nuovo motore bicilindrico parallelo da 650 cc, pesa 158 kg a secco e inizialmente era stato promesso un costo di £ 19.950 (circa 22.125 euro).

La Superlight SS invece era destinata a costare il doppio, rivendicava un'incredibile potenza di 175 CV, da una versione sovralimentata dello stesso motore, distribuiti su un peso di 153 kg, ottenuto grazie all'uso del carbonio per realizzare telaio, forcellone monobraccio e ruote.

Visto che non era sufficientemente sofisticata ed esclusiva, Norton aveva promesso un kit di fascia alta che includeva sospensioni Öhlins (forcelle NIX30, ammortizzatore TTX-GP), freni Brembo M50, cambio Quick Shift Up and Down ed elettronica assistita da centralina.

Nuovi dettagli tecnici

Dopo un bel po' di tempo sono emersi nuovi dettagli sulla Norton Superlight SS, per gentile concessione dell'unica domanda di brevetto che abbiamo mai visto da Norton.

In particolare, la domanda di brevetto mostra il modo in cui funziona il flusso d'aria di questa sofisticata supersportiva di lusso.

Rivela che le due prese d'aria anteriori, una accanto a ciascun faro, svolgono ciascuna un compito diverso.

Quella di sinistra alimenta l'aria dall'area di alta pressione nel compressore, un'unità Rotrex situata appena dietro il motore che comprime l'aria di aspirazione a 17 psi, prima di essere immessa nel motore.

Come sa chiunque abbia usato una pompa per bicicletta, la compressione dell'aria crea calore e questo è sempre un problema con i motori turbocompressi o sovralimentati, poiché l'aria calda di aspirazione è meno densa e più probabile che porti alla detonazione.

Allora questa aria viene raffreddata prima che raggiunga le prese del motore con l'utilizzo degli intercooler.

Norton monta un intercooler aria-aria tra il compressore e il plenum di aspirazione, ed è compito dell'aspirazione accanto al faro destro di alimentare l'aria dell'intercooler.

Questo è il così detto effetto Ram-Air, che tramite la compressione dell'aria di aspirazione aumenta in maniera proporzionale la velocità del veicolo e determina una maggiore quantità di aria nella camera di combustione e quindi una maggiore potenza del motore.

Oltre a sfruttare questo effetto con la presa anteriore, il design della Norton Superlight SS utilizza l'area di bassa pressione sotto il sedile, per far passare l'aria di raffreddamento.

Risultato ottenuto con il condotto dal lato destro della carenatura che scorre prima all'intercooler e poi si estende fino a una presa di scarico sotto il sedile.

Norton Superlight SS disegni brevetti
Norton Superlight SS disegni brevetti

Il futuro

Come già scritto, nell'immediato Norton si è impegnata a consegnare i modelli già prenotati,mentre per il futuro la Superlight SS potrebbe non essere solo un'operazione esclusiva limitata a 50 esemplari.

Le attuali norme sulle emissioni sono molto restrittive in ottica di sviluppo dei motori e stanno spingendo un numero crescente di aziende a guardare verso compressori e turbocompressori, tra cui Honda, Yamaha e Suzuki, Kawasaki invece è in posizione di vantaggio, vantano l'esperienza dei suoi modelli H2 sovralimentati.

Prendendo la stessa strada, Norton potrebbe avere intrapreso un percorso tecnico per una futura gamma di modelli sovralimentati.