La adventure bike Royal Enfield Himalayan versione Adventure si impreziosisce con nuovi accessori ma è rivolta solo al mercato inglese.

Royal Enfield attrezza la sua Himalayan affermando la monocilindrica di media cilindrata come vera e propria adventure bike, capace di affrontare qualsiasi territorio, dallo sterrato ai guadi più impegnativi.

Nessuna paura

La denominazione di adventure bike specifica l'utilizzo di una moto: l'avventura e il divertimento. La Royal Enfield Himalayan nasce proprio per esprimere questo concetto ed esplorare nuovi sentieri.
Per il mercato inglese – per ora, poi speriamo possa arrivare nel Continente – viene messa a disposizione dal suo importatore la versione Adventure, arricchita con una serie di accessori derivanti dal catalogo ufficiale.

Si tratta di una serie limitata che comprende valige laterali, portapacchi, paramani e barra di protezione del motore, il tutto dal valore di circa 770 euro se montati singolarmente, mentre il prezzo di listino della Himalayan Adventure prevede un sovrapprezzo di 530 euro sul prezzo di listino, con un risparmio quindi di 240 euro.

La Himalayan Adventure così accessoriata aumenta la sua personalità assumendo un aspetto molto più grintoso.

Fotogallery: Royal Enfield Himalayan Adventure 2021

Creata per l'avventura

La base di partenza è la Royal Enfield Himalayan con motore monocilindrico Euro 5 di 411 cc che eroga una potenza di 24,6 CV a 6.500 giri e una coppia di 32 Nm tra i 4.000 e i 4.500 giri.

È stata creata per affrontare ogni situazione grazie a una ciclistica adeguatamente sviluppata, composta da un telaio a mezza culla, forcella telescopica da 41 mm da 200 mm di escursione e monoammortizzatore con cerniera con corsa di 180 mm.

La ruota anteriore da 21 pollici è gommata con un 90/90 e monta un disco da 300 mm, mentre quella posteriore da 17” ha un pneumatico da 120/90 e un disco da 240 mm con ABS a doppio canale.

L'altezza da terra è di 200 mm e le consente di affrontare sterrati impegnativi, l'altezza della sella da terra di 800 mm e il peso di 199 kg (con il 90% dei liquidi) la rendono agevole da maneggiare.

In Italia la stiamo ancora aspettando mentre ha già debuttato nei mercati asiatici e del Nord America.

La possibilità di escludere l’ABS al posteriore, per un maggior feeling nei tratti in fuoristrada, è il cambiamento più significativo della Himalayan Euro 5, ma tutto l’impianto è stato comunque rivisto e aggiornato per diminuire lo spazio di frenata.