La Casa di Iwata aggiorna tutta la sua gamma all’Euro 5, ma lascia uscire di scena alcuni modelli ormai storici. Ecco la lista

Il 2021 segna un passaggio obbligato per il mondo del motociclismo, ovvero l’aggiornamento dei motori di moto e scooter dalle norme antinquinamento Euro 4 alle più recenti Euro 5.

Yamaha ha già svelato molte delle sue novità 2021: dalle naked MT-07 e MT-09 fino alla gamma sport-touring, con la Tracer 7 GT e la rinnovatissima Tracer 9 e presto aggiornerà alla nuova normativa gran parte dei suoi modelli. Ci sono però alcuni nomi che andranno in pensione: ecco quali sono.

Gli addii

Abbiamo già parlato della YZF-R6, che non verrà rinnovata lasciando spazio alla R6 Race, versione non omologata per la strada ma arricchita da accessori racing per l’uso in pista.

La R6 però non sarà l’unica moto di Iwata ad abbandonare il listino: nel segmento sport-touring a salutare sarà la FJR 1300.

Non certo un fulmine a ciel sereno visto che l’ultimo aggiornamento del modello riportava la dicitura Ultimate Edition. Un pensionamento glorioso quello della FJR, che lascia dopo oltre 120.000 unità vendute in tutto il mondo.

Tra le Adventure è invece l’ammiraglia a dover far spazio alle più giovani: a lasciare è infatti un’altra moto che ha segnato il recente passato di Yamaha, la XT1200Z Ténéré.

Gli aggiornamenti

Oltre alle novità già presentate presto tornerà nelle concessionarie la MT-125, con nuova colorazione Storm Fluo, a marzo 2021, e il resto della gamma Hyper Naked sarà aggiornato entro la fine dell’anno.

Stesso discorso per la Sport Heritage XSR 700, che sarà disponibile dal prossimo marzo, mentre più tardi verranno aggiornate le altre moto della famiglia.

Sempre a marzo toccherà alla Ténéré 700 e Ténéré 700 Rally Edition in versione Euro 5, mentre per la serie R sono già aggiornate la 125 e la superbike R1 anche in versione R1M, per la R3 l’aggiornamento avverrà durante l’anno.