KTM rinnova le sue monocilindriche di media cilindrata. Il motore LC4 della 690 Enduro R che della 690 SMC R è omologato Euro 5

Il motore monocilindrico LC4 è sempre stato il punto di riferimento delle KTM 690 Enduro R e 690 SMC R. Per le nuove versioni 2021, i tecnici austriaci sono riusciti a mantenere le prestazioni rispettando la normativa Euro 5, intervenendo sull’elettronica per garantire il massimo divertimento, sia in fuoristrada che sulle tortuose strade di montagna.

Fotogallery: KTM 690 Enduro R 2021

Pronti all'avventura

Nella progettazione della 690 Enduro R 2021, i tecnici KTM hanno tenuto in considerazione le sue caratteristiche: leggerezza, potenza e dotazione tecnologica avanzata, doti che la rendono efficace nel fuoristrada più impegnativo ma adatta anche ad essere utilizzata in qualunque condizione e su qualunque terreno.

Dopo il restyling di due anni fa, ora tocca all'aggiornamento del motore: il monocilindrico LC4 ora è omologato Euro 5 mantenendo la potenza di 74 CV e la coppia di 73,5 Nm.

Valori che la rendono esuberante, considerando anche il suo peso, ma che sono gestibili grazie a una sofisticata elettronica di serie: la 690 Enduro R infatti è dotata di piattaforma inerziale che controlla ABS (disponibile anche in modalità Offroad) e Traction Control, a tutto vantaggio della sicurezza e del piacere di guida.

Con la sola eccezione delle nuove grafiche, il design snello non viene toccato, così come la ciclistica con le sospensioni WP XPLOR regolabili.

Sono stati invece aggiornati i riding mode, attivabili facilmente dai comandi sul manubrio.

Il riding mode Street mantiene attivo l’ABS su entrambe le ruote, mentre il riding mode Offroad disinserisce l’ABS sulla ruota posteriore.

Lo stesso ABS vanta un nuovo modulatore, in comune con la supermoto, che permette di passare da una modalità all’altra mentre si è in marcia.

Nuovo anche il quadro strumenti, con il contagiri e l'indicazione della marcia inserita e il pulsante per disattivare l’ABS senza l’utilizzo di “dongle key”, per affrontare il fuoristrada più impegnativo.

Fotogallery: KTM 690 SMC R 2021

Pronti per divertirsi tra una curva e l'altra

Per gli appassionati di motard, KTM è sempre stato un marchio di riferimento e la 690 SMC R il modello ricercato per i motociclisti ala ricerca di emozioni, grazie alla sua leggerezza, potenza e facilità di guida.

Le forme essenziali sono sempre quelle, a voler mantenere l'attenzione sulle prestazioni e il divertimento di guida, grazie anche alla regolazione completa delle sospensioni WP APEX.

Ad assistere il pilota nella gestione del monocilindrico LC4, c'è un pulsante sul blocchetto sinistro per impostare la guida in due modalità: Cornering e Supermoto.

In modalità Cornering, l'ABS interviene su entrambe le ruote e il Traction Control è al massimo, in modalità Supermoto invece l'ABS è attivo solo all'anteriore, per gestire al meglio lo scivolamento della ruota sia in frenata che in accelerazione.

In comune con la sorella diversa enduro, ci sono il modulatore ABS e il nuovo quadro strumenti.

L'impianto frenante Bremo è stato potenziato con l’adozione di una nuova pinza monoblocco più rigida, che migliora la potenza frenante sul disco anteriore da 320 mm.

Il leggero intervento estetico sulla KTM 690 SMC R riguarda le grafiche, abbinate alle scelte cromatiche.

Disponibilità e prezzi

Le nuove 690 Enduro R e 690 SMC R saranno disponibili a partire da gennaio 2021, presso la rete vendita KTM.

Entrambe le moto possono essere depotenziate a 35 kW per essere guidate con patente A2.