Linee ridisegnate, 4 riding modes, schermo TFT e connettività Bluetooth sole novità dell’ammiraglia Neo Sports Cafè per il 2021

Ha aperto la strada per l’introduzione della gamma neo-classic di Honda, e ora ne solca una nuova: la CB1000R arriva nel 2021 profondamente aggiornata.

Non solo ritocchi estetici che ne aumentano l’aggressività, ma anche un motore rivisto che ora vanta 4 riding modes e un boost di tecnologia

Un nuovo look

L’estetica Neo Sports Café non viene stravolta, ma trova un nuovo capitolo: la CB1000R vanta un restyling corposo, che parte dall’avantreno, con il faro tondeggiante che ora è collocato a sbalzo è a goccia e inclinato all’indietro, ma anche con i convogliatori d’aria più compatti e angolati, fino ad arrivare al telaietto ridisegnato e colorato chiaro e ai cerchi a 21 razze.

La forma si unisce alla funzione, visto che sul ponte di comando ora c’è uno schermo TFT a colori da 5”, da cui oltre a gestire le informazioni di viaggio, si selezionano i riding modes, altra novità della Honda CB1000R 2021 e si gestisce la connettività grazie alla app Honda Smartphone Voice Control System, che permette di gestire chiamate, messaggistica, musica e navigazione con i comandi vocali e con i pulsanti al blocchetto.

Fotogallery: Honda CB1000R 2021 Black Edition

Il motore

 Il quattro cilindri da 998 cc della CB1000R viene aggiornato alla normativa Euro 5 e con le impostazioni PGM-FI non solo il motore ottempera ai limiti di emissioni, ma guadagna un’erogazione più fluida.

Il propulsore mantiene la potenza di 145 CV a 10.000 giri e un picco di coppia di 104 Nm a 8.250 giri, ma arriva l’acceleratore elettronico Throttle by Wire che fa esordire 4 riding modes: 3 preimpostati (Rain, Standard e Sport) e 1 completamente personalizzabile (User).

I parametri che possono essere gestiti dal display nella configurazione della mappa User sono potenza, freno motore e controllo di trazione HSTC, tutti selezionabili su 3 livelli.

La ciclistica

Rimane invariato il set-up ciclistico della Honda CB1000R, che si fonda sul telaio monotrave superiore in acciaio scatolato con piastre laterali di alluminio e su un reparto sospensioni firmato Showa con la forcella a steli rovesciati Big Piston a funzioni separate, pluriregolabile e dall’escursione di 120 mm e il monoammortizzatore da cui si gestisce precarico e smorzamento in estensione.

L’impianto frenante porta in dote dischi flottanti da 310 mm morsi da pinze radiali a 4 pistoncini all’anteriore, e da un elemento da 256 mm con pinza a 2 pistoncini al posteriore, e lavora sulla coppia di cerchi da 21 razze e 17” che calza pneumatici 120/70 all’anteriore e 190/55 al posteriore.

Fotogallery: Honda CB1000R 2021

Disponibilità e versioni

La Honda CB1000R 2021 sarà disponibile in italia nelle varianti Candy Chromosphere Red e Matt Beta Silver Metallic, e nella versione Black Edition che vanta dettagli in alluminio lucidato a contrasto del nero che domina la maggior parte degli elementi e della struttura. La Black Edition è dotata di mini-cupolino, guscio monoposto e cambio Quickshifter.

Prezzo e data di arrivo nelle concessionarie italiane non sono state ancora comunicate.