Il Sym Maxsym 400 si rinnova con motore Euro 5 e sistemi di assistenza alla guida per migliorare la sicurezza nella circolazione urbana

Per il 2021 il maxi scooter Sym Maxsym 400 si evolve: non solo il motore viene aggiornato al nuovo standard per le emissioni Euro 5, ma è stato ridisegnato e dotato di sistemi tecnologici di assistenza alla guida per migliorare la sicurezza in città.

La sentenza

Il nuovo scooter Sym MaxSym 400 arriva come una sentenza: le moto e gli scooter sono la soluzione.

Perché sono entrambi dei mezzi di trasporto per il quotidiano tragitto casa-lavoro-casa, soprattutto nelle grandi città e soprattutto in questo particolare (eufemismo) periodo caratterizzato dal coronavirus.

Il distanziamento personale che rende necessario ci limita negli spostamenti con i mezzi di trasporto pubblici, obbligandoci in caso a utilizzare le auto andando a saturare il traffico sia urbano che extra urbano.

Ecco allora che uno scooter, o una moto, diventa il mezzo di trasporto ideale perché permette di muoversi senza vincoli di orario dei mezzi di trasporto pubblico, evitando pericolosi assembramenti, e senza l'ansia del traffico e del parcheggio di un'auto.

Inoltre, grazie al diffondersi anche nell'industria motociclistica dei sistemi di assistenza alla guida delle auto, anche gli scooter si stanno dotando di questi utili sistemi per migliorare la sicurezza del pilota e degli utenti alla strada.

Fotogallery: Sym Maxsym 400 2021

Un occhio alla sicurezza e alla comodità

Così Sym rinnova il suo MaxSym 400 non solo nello stile, più moderno e al passo con i concorrenti ma anche equipaggiandolo con una dotazione tecnologica che aumenta la sicurezza in sella.

Infatti, il Sym Maxsym 400 è dotato di controllo della trazione (TCS) e dell'Advanced Brake Light (ABL), che si attiva in caso di frenata improvvisa oltre i 70 km/h.

Il cavalletto laterale 2 in 1 combina la funzione di freno di stazionamento e le sospensioni si possono regolare a seconda delle necessità.

Per quanto riguarda il comfort, il Maxsym 400 è dotato di un parabrezza e di leve regolabili, un vano per due caschi sotto l'ampio sedile, specchietti retrovisori pieghevoli e una comoda porta USB per la ricarica rapida degli smartphone o altri apparecchi portatili.

E un occhio al design

Sym ha riprogettato il suo scooter: il telaio è più leggero del 18,5% a tutto vantaggio della maneggevolezza e dei consumi, migliorati addirittura del 32% rispetto al modello precedente.

Il motore Euro 5 oltre a questo vantaggio può contare anche su un sistema di prese d'aria che abbassano la temperatura e migliorano il comfort termico di pilota e passeggero, oltre a migliorare le prestazioni.

Il colpo d'occhio si concentra sul nuovo faro a LED che va a migliorare la visibilità ma anche la personalità hi-tech del Maxsym 400.

Il nuovo motore ha richiesto anche un nuovo scarico, più corto e con un design triangolare dall'aspetto sportivo.
Un altro aspetto tecnologico è l'avviamento keyless che non richiede l'inserimento delle chiavi nel blocchetto di accensione.