Motore Euro 5 di cubatura maggiore, più potente ma più leggero e nuovo look: la Yamaha MT-09 cambia radicalmente.

La hyper naked figlia del lato oscuro del Giappone si rinnova, tornando alle origini del suo design. Così la Yamaha MT-09 ha un nuovo gruppo ottico anteriore full LED con fascio a forma di Y, un motore di cilindrata maggiore più potente e nel complesso più leggero, a tutto vantaggio della maneggevolezza, dell'agilità e del piacere di guida.

Novità dal lato oscuro

La nuova potenza dall'oscurità annunciata nel video teaser è il nuovo motore tre cilindri della Yamaha MT-09 2021, che viene aggiornato allo standard europeo sulle emissioni Euro 5.

Il precedente tre cilindri Euro 4 da 847 cc fa posto a un nuovo motore da 889 cc, completamente riprogettato nella componentistica: pistoni, bielle, alberi a camme e basamento e con un alesaggio aumentato di 3 mm.

L'aumento di cubatura ha portato a due conseguenze: 42 cc in più hanno portato anche a 4 CV in più così la potenza ora arriva a 119 CV a 10.000 giri, mentre la coppia di 93 Nm viene raggiunta a 7.000 giri, ben 1.400 prima della versione precedente.

L'altra conseguenza è il peso: nonostante la cilindrata superiore, il propulsore 2021, compreso il nuovo scarico, è più leggero di 700 grammi mentre in generale la MT-09 2021 è più leggera di 4 chili.

Una moto ancora più emozionante tanto nei viaggi più lunghi quanto nel traffico urbano, grazie anche al nuovo cambio elettronico Quick Shift System, che permette di inserire le marce superiori senza utilizzare la frizione, anche quando si va a tutto gas.

Nuovo anche l'impianto di scarico, caratterizzato da un design che integra due bocche di scarico simmetriche, da quasi un chilo e mezzo di peso in meno rispetto al modello precedente, dalla sensazione di maggior coppia in fase di accelerazione e da un sound che si fa sempre più dominante.

Fotogallery: Yamaha MT-09 2021

Ciclistica

La cura dimagrante della Yamaha MT-09 2021 passa anche per il telaio: il nuovo Deltabox è una struttura in alluminio pressofuso, come il forcellone e nel complesso pesano oltre 2 kg in meno, a tutto vantaggio dell'agilità.

I tecnici Yamaha per aumentare la stabilità in rettilineo, la maneggevolezza e il bilanciamento, è stata aumentata la rigidità laterale.

La MT-09 è dotata di una nuova forcella KYB da 41 mm, completamente regolabile nel precarico, nella compressione e nel ritorno e adattata al nuovo telaio.

Anche la hyper naked è equipaggiata con il sistema frenante con ABS cornering tipo YZF R1 Supersport, con pompa radiale Nissin in cui il pistone si muove in direzione parallela alla corsa della leva del freno, per una controllabilità migliorata.

La tecnologia a bordo

Non manca la tecnologia nella nuova Yamaha MT-09 che, per quanto sia naked ed essenziale, non può prescindere dai moderni sistemi di assistenza alla guida.

Per la prima volta su una moto Yamaha viene utilizzata la IMU a 6 assi, derivata dalla Supersport R Series.

Sei assi significa che misura l'accelerazione nelle direzioni avanti/indietro, su/giù e sinistra/destra, oltre alla velocità angolare nelle direzioni di rollio e imbardata, inviando i dati in tempo reale all'ECU, che controlla il TCS, lo Slide Control System (SCS), il sistema di controllo sollevamento ruota anteriore (LIF) e il sistema Brake Control (BC).

Il traction control (TCS) regolabile su tre livelli, con l'1 che offre un intervento moderato, il 2 invece è energico mentre in modalità M il pilota sceglie le impostazioni manuali.

Essenzialità e minimalismo

L'aspetto della MT-09 resta fedele a quello originariamente lanciato dai designer Yamaha: essenziale e minimalista, dove tutto il superfluo è stato rimosso, in coerenza con la filosofia naked e per esaltare la leggerezza, l'agilità e la maneggevolezza della moto.

Il nuovo volto della hyper naked si era intravisto nel video teaser: infatti dal 2021 la MT-09 ha un gruppo ottico anteriore full LED ridisegnato, con un faro centrale caratterizzato dal fascio a forma di Y.

La nuova strumentazione TFT da 3,5 pollici con display a colori permette di tenere sotto controllo le informazioni della moto, perché è collegato alla IMU ed è possibile passare da una schermata all'altra e selezionare la modalità preferita per l'assistenza elettronica, tramite un interruttore remoto montato al manubrio.

Una dimensione compatta e leggera, in sintonia con l'aspetto minimalista della moto, con un tocco di modernità: infatti il contagiri di tipo a barra cambia colore all'aumento e alla riduzione del regime del motore.

Disponibilità, colori e prezzi

La nuova Yamaha MT-09 sarà disponibile da marzo 2021 in tre colorazioni: Storm Fluo, Icon Blue e Tech Black, a un prezzo che non è stato ancora comunicato dal costruttore giapponese.

Caratteristiche tecniche principali

  • Nuovo motore EU5 DOHC da 889 cc a 3 cilindri in linea,
  • Maggiore potenza a tutti i regimi del motore
  • Aumento del 7% della coppia massima a i regimi più bassi
  • Aumento di 4 CV della potenza massima
  • Nuovo telaio Deltabox e forcellon e simmetrico in alluminio pi ù leggero di 2,3 kg
  • Peso in ordine di marcia inferiore a 189 kg 4kg la naked pi ù leggera della categoria
  • Passo corto per una maggiore dinamicità di manovra
  • Nuovo forcellone in alluminio
  • Stile Coverless di nuova generazione
  • Finitura telaio Crystal Graphite
  • Illuminazione full LED con l'iconica Y del brand davanti e dietro
  • Nuovo Quick Shift System, con nuove funzioni di innesto e scalata Frizione A&S perfezionata
  • Nuova IMU a 6 assi super compatta
  • Sistemi di assistenza per l'inclinazione del pilota: TCS, SCS e LIFT con tre modalità di intervento
  • Sistema ABS e Brake Control (BC) cornering
  • Mappe motore D MODE
  • Nuove ruote ultra leggere SpinForged da 17 pollici a 10 razze
  • Pneumatico posteriore 180/70 17 e pneumatico anteriore 1 20/70 17
  • Forcella USD KYB ® da 41 mm completamente regolabile con nuovi setting
  • Ammortizzatore posteriore KYB ® regolabile con nuovi setting
  • Strumentazione TFT a colori con interruttore al manubrio
  • Pompa e pinza radiale a 44 pistoncini,pistoncini, doppi dischi dada 298 mm