Honda Forza 750 è il nuovo maxi scooter premium, dotato di motore bicilindrico di 745 da 58 CV e tecnologia sofisticata.

Honda introduce un nuovo maxi scooter con il Forza 750, nuovo modello premium della famiglia che conta le versione 125 e 350. Convide con gli altri scooter X-ADV e Integra il motore, il camibo a doppia frizione DCT e ha una dotazione elettronica e di assistenza alla guida di provenienza motociclistica.

Nuovo top di gamma

C'è un nuovo protagonista in città, e non solo. Ai tempi del distanziamento personale, necessità conseguenza del coronavirus, uno scooter può fare la differenza, permettendo spostamenti rapidi, comodi, isolati dalle altre persone.

La differenza nel nuovo maxi scooter Honda Forza 750 però è anche nella sua dotazione elettronica, che se non fosse per la tipica forma, sarebbe una vera e propria moto automatica.

Perché il motore è quello già ben rodato di alcuni modelli, come gli altri scooter X-ADV e Integra e NC750.

Si completa così verso l’alto e con una netta impronta motociclistica, la famiglia degli scooter Forza, composta dal rinnovato 125 e dal nuovo 350 che sostituisce il 300.

Fotogallery: Honda Forza 750 2021

Motore

Honda Forza 750 è spinto dal bicilindrico parallelo a ‘corsa lunga’ di 745 cc Euro 5 raffreddato a liquido, che eroga una potenza di 58,6 CV a 6.750 giri, una coppia di 69 Nm a 4.750 giri e può contare su sistemi elettronici di assistenza alla guida tipici di una moto.

Honda ha messo a disposizione anche una versione depotenziata a 35 kW (48 CV) per chi ha solo la patente A2, o non richiede tutta la potenza.

Il comando del gas Throttle by Wire (TBW) offre quattro Riding Mode, tre predefiniti (Standard, Sport, Rain) e uno personalizzabile (User), che integra i programmi di cambio automatico del cambio a doppia frizione DCT (Dual Clutch Transmission).

Il controllo di trazione HSTC (Honda Selectable Torque Control) offre 3 livelli di intervento per un controllo preciso e personalizzabile, mentre il è dotato d integrati con i Riding Mode.

Elettronica

Grazie ai quattro riding mode, anche sullo scooter Forza 750 è possibile scegliere l'erogazione della potenza: con la modalità Standard, potenza, freno motore e controllo trazione sono bilanciati, nella modalità Sport l'erogazione invece è più pronta e il freno motore più presente, mentre il controllo trazione e al livello minimo.

Nella modalità Rain la potenza è addolcita, il freno motore ridotto con un livello elevato del controllo di trazione HSTC.

Per i più esperti o per assecondare le proprie preferenze di guida, è possibile scegliere la modalità User che permette di regolare il comportamento totale del maxi scooter, compresa la disattivazione dell'HSTC.

A proposito del controllo di trazione, ci sono tre livelli di regolazione del suo intervento, mai fastidioso grazie alla gestione motore con comando del gas Throttle By Wire

I tre livelli regolano la sua invasività, con il livello tre che prevede un intervento elevato, adatto ad avere il massimo controllo su superfici stradali sdrucciolevoli.

Il cambio a doppia frizione DCT (Dual Clutch Transmission) è arrivato 11 anni fa e continua il suo ciclo di vita sullo scooter Honda Forza, dopo essere stato venduto in 140 mila veicoli.

Nel ciclo urbano le cambiate fluide e velocissime (70 millisecondi) e l’interruzione di erogazione è praticamente nulla, eliminando di conseguenza il beccheggio tipico del passaggio da una marcia all’altra, sia in accelerazione che in decelerazione, a tutto vantaggio del comfort di marcia, soprattutto per il passeggero che non avverte il minimo scossone.

Nonostante sia automatico, il pilota può impostare i programmi di cambio, ognuno dei quali è collegato a un Riding Mode.

Il programma 1 è il più rilassato ed è collegato al Riding Mode Rain, il programma 2 è intermedio ed è collegato al Riding Mode Standard, il programma 3 non è associato ad alcuna modalità mentre il programma 4 passa alla marcia superiore e inferiore a regimi più alti per ottenere accelerazioni più grintose e un freno motore più consistente ed è collegato al Riding Mode Sport.

Infine la modalità User lascia libertà di scegliere la regolazione preferita dell'erogazione della potenza (P), del freno motore (EB) e del controllo di trazione HSTC (T).

Ciclistica

Honda Forza 750 ha un telaio tubolare in acciaio con struttura a diamante.
Le sospension Showa trovano all'anteriore una forcella a steli rovesciati del tipo SFF (Separate Fork Function) BP (Big Piston) di 41 mm, al posteriore un ammortizzatore regolabile nel precarico della molla, collegato al forcellone in alluminio tramite architettura Pro-Link.

L'impianto frenante con ABS a 2 canali è composto all'anteriore da pinze ad attacco radiale a 4 pistoncini con dischi flottanti di 310 mm mentre al posteriore una pinza a 1 pistoncino e disco di 240 mm.

I cerchi in lega leggera da 17” davanti e 15” dietro, montano rispettivamente gomme sportive ribassate da 120/70 e 160/60.

L'altezza della sella da terra è di 790 mm, che permette di spostare uno scooter che con il pieno pesa 235 kg.

Design

Il look sportivo del Forza 750 viene esaltato dai gruppi ottici full LED con luci diurne con indicatori di direzione anteriori integrati nella carrozzeria.

Questi ultimi sono utili ai fini della sicurezza: quando si rileva una decelerazione di almeno 6,0 m/s2 mentre si viaggia a una velocità non inferiore ai 53 km/h con i freni in funzione, lampeggiano per avvisare gli altri utenti della strada che è in corso una frenata brusca.

Inoltre si disattivano automaticamente sia dopo un certo tempo ma anche sul riconoscimento delle svolte, sfruttando il dato di velocità di rotazione delle due ruote proveniente dai sensori dell’ABS.

Come tutti gli scooter, anche il maxi giapponese ha una carrozzeria che assicura protezione dall'aria e dalla pioggia, oltre a un buono spazio per le gambe.

Sotto la sella c'è lo spazio da 22 litri per un casco integrale e si trova anche una presa USB mentre dietro lo scudo invece è previsto un pratico vano portaoggetti.

Tutte le indicazioni sul funzionamento e sulle regolazioni tecnologiche del maxi scooter sono visibili sul display TFT da 5”, che si può collegare via Bluetooth allo smartphone, tramite il nuovo sistema ‘Honda Smartphone Voice Control System’, potendo gestire vocalmente telefonate, e-mail, musica e navigatori, ma è necessario l'installazione di un interfono per casco.

È possibile gestire il telefono anche tramite i pulsanti sul blocchetto a sinistra del manubrio, ma fatr attenzione alla guida soprattutto nei centri urbani.

Come altri modelli Honda, anche il Forza 750 è dotato di Smart-Key che permette l'avviamento del motore, l'apertura dello sportellino del tappo carburante, della sella e del bauletto opzionale Smart-Top Box tenendo le chiavi in tasca.

Lo scooter si avvia ruotando il commutatore principale, situato di fronte al guidatore.

Colorazioni e accessori

Honda Forza 750 è disponibile in quattro colorazioni: Jeans Blue Metallic, Candy Chromosphere Red, Matt Beta Silver Metallic e Graphite Black, con un tocco di sportività con i cerchi verniciati in nero.

Honda ha messo a disponibile una vasta gamma di accessori originali, come le manopole riscaldabili, i deflettori aerodinamici superiori e inferiori, la copertina per le gambe, il portapacchi posteriore, lo smart Top-Box, le staffe per borse laterali da 26 litri (destra) e 33 litri (sinistra).

Il Forza 750 arriverà nei concessionari Honda a dicembre, ma non è stato ancora comunicato il prezzo.