Ducati ha pubblicato il terzo teorema del suo nuovo motore V4: l'intervallo tra un tagliando e l'altro arriva a 60.000 km.

Del nuovo motore V4 di Ducati sappiamo che è più leggero del bicilindrico, ha una potenza di 170 CV e ora è uscita la terza informazione, prima di scoprire la prossima ed ultima e della presentazione, attesa per il 15 ottobre.

Terzo teorema

La strategia comunicativa di Ducati prosegue con il terzo atto di quattro: poco fa infatti la casa bolognese ha reso pubblico il terzo teorema dei quattro sul nuovo motore V4, che andrà ad alimenterà la nuova Multistrada.

Teorema #3
Il mondo non è abbastanza per noi.
La circonferenza terrestre è di 40.075 km.
Ora pensa a 60.000 km...

Un post che fa pensare all'intervallo tra i tagliandi, prolungato a 60.000 km per permettere un idelae giro del mondo in sella alla Multistrada, concedendosi anche di prendersela larga con abbondanti deviazioni.

Un bell'incremento considerando che, per l'attuale Multistrada 1260, il cambio dell’olio è previsto ogni 15.000 km mentre il controllo gioco valvole “Desmo Service” è richiesto ogni 30.000 km.

Fotogallery: Ducati Multistrada V4, inizio della produzione

Gli altri teoremi

Ducati sta presentando piano piano il suo nuovo V4 giocando sull'attesa: il propulsore è destinato a cambiare il paradigma e a rivoluzionare la tourer.

La casa bolognese ha così pensato a una strategia basata su quattro teoremi, tre dei quali sono già stati resi noti.

Il primo teorema dice che il nuovo quattro cilindri è più leggero di 1,2 kg e più compatto rispetto all'attuale bicilindrico, grazie a un accurato lavoro di progettazione e sviluppo, con il quale i tecnici Ducati sono riusciti a ridurre l'alesaggio.

Il secondo teorema ha rivelato che ha una potenza di 170 CV, che sono tanti per una enduro stradale ma con una erogazione fluida, ai bassi, medi e alti regimi.

La nuova Multistrada

Pochi giorni fa avevamo scritto che Ducati presenterà tre (o quattro?) novità per il 2021: il Monster V4 senza telaio a traliccio, la Panigale V4 aggiornata Euro 5 e la Multistrada V4, riguardo la quale c'è un dubbio sulla versione.

Della crossover bolognese sappiamo che, oltre al nuovo motore, è dotata anche di sistema radar, anteriore e posteriore, per garantire una completa assistenza alla guida, che legge la situazione e agisce preventivamente sul comportamento del motore.

Aspettiamo la prossima settimana il quarto e ultimo teorema, infine giovedì 15 la presentazione del quadricilindrico.

Per la presentazione ufficiale dei tre (o quattro) nuovi modelli invece, l'appuntamento è per il 4 novembre.