KTM rinnova e rilancia la sua advenute bike ispirata alle moto ufficiali da rally, arricchite con equipaggiamenti di alto livello.

Dovendo fare a meno dei saloni internazionali di Colonia e Milano, le case motociclistiche (ma anche noi giornalisti e voi appassionati) si adeguano, e le presentazioni non possono che essere digitali. E anche KTM presenta con un live streaming le sue due ultime novità.

Dalle sabbie dei rally ai chilometri di asfalto senza avere alcun indugio nello sterrato, le due KTM 890 Adventure R e Adventure R Rally condividono la stessa piattaforma e sono state realizzate per soddisfare i motociclisti più esigenti alla ricerca di avventura su due ruote. E anche per questo per presentarle la casa austriaca ha scelto l'hashtag #adventureharder.

Ispirazione rally in serie limitata

La KTM 890 Adventure R Rally si ispira alle moto da rally ufficiali del team KTM ed è sviluppata con l'importante contributo dei piloti ufficiali del Red Bull KTM Factory Team, Toby Price (vincitore del Rally Dakar nel 2016 e nel 2019) e Sam Sunderland (vincitore del Rally Dakar 2017).

Il motore, omologato Euro5, è il potente bicilindrico DOHC LC8c a 4 tempi da 105 CV a 8.000 giri e una coppia di 100 Nm a 6.500 giri, distribuiti su meno di 200 kg di peso.

Il rombo viene valorizzato da un silenziatore Akrapovič, più leggero del 35% di quello standard.

La ciclistica della 890 Adventure R Rally è sviluppata per far contenti i piloti più esigenti, con sospensioni professionali WP Xplor Pro Components, completamente regolabili, con una escursione di 270 mm.

La componentistica top di gamma comprende pedane rally, sella diritta che alza l'altezza da terra a 910 mm, cupolino e deflettori trasparenti e grafiche racing come le 450 ufficiali di Price e Sunderland.

A rendere ancora più speciale la guida, il cambio Quickshifter+ e il riding mode Rally di serie.

Fotogallery: KTM 890 Adventure R Rally 2021

Spirito avventuriero

Rispetto alla 790 Adventure R, la KTM 890 ADVENTURE R migliora e amplifica la sensazione di guida, grazie al nuovo motore da 899 cc più potente di 10 CV e più ricco di coppia di 10 Nm.

L'erogazione è piena e costante, percepibile sin dai bassi regimi, risultato ottenibile con un albero motore con il 20% di masse rotanti in più.

Un valore di massa maggiore che permette maggiore stabilità in curva e maggior comfort di guida sulle lunghe distanze.

Altre caratteristiche che arricchiscono le doti della enduro austriaca sono le sospensioni WP Xplor completamente regolabili con una nuova taratura, il software dell’ABS perfezionato, i nuovi algoritmi utilizzati dal controllo della trazione e un display TFT da 5”.

I tecnici austriaci hanno rinnovato la trasmissione, con l'obiettivo di velocizzare i cambi marcia.
Rivisto anche l'impianto frenante, per una maggior sicurezza in qualsiasi situazione, composto da due dischi anteriori da 320 mm e pinze a 4 pistoncini ad attacco radiale e un disco posteriore da 260 mm con pinza a due pistoncini flottante.

Al manubrio, regolabile su sei posizioni, la 890 Adventure R ha un nuovo interruttore a manubrio con comando del Cruise Control integrato.

Rispetto alla versione Rally, il cambio QuickShifter è su richiesta e l'altezza della sella da terra è di 880 mm.

Fotogallery: KTM 890 Adventure R

Disponibilità e prezzo

Ancora nessuna informazione ufficiale per quanto riguarda la disponibilità e il prezzo della KTM 890 Adventure R.

Per chi fosse interessato alla KTM 890 Adventure R Rally invece, è bene sapere che ha un prezzo di 21.200 euro (IVA inclusa, f.c.) ma è disponibile in quantità limitate: 700 in tutto il mondo, delle quali 500 per l'Europa e 200 per gli Stati Uniti.
Può essere preordinata a partire dal 6 ottobre su una sezione dedicata del sito di KTM, ma ne restano ancora poche.