Svelato sul sito ducati.com il secondo teorema che riguarda la potenza erogata dal nuovo motore quattro cilindri, compatto e leggero.

Ducati prosegue il suo percorso verso la presentazione di quella che con ogni probabilità è la prima Multistrada con motore quatto cilindri, prevista per il 15 ottobre in modalità digitale.

Si parla di una moto potente ma con una erogazione morbida, a tutto vantaggio del piacere di guida, senza dimenticare il DNA racing della casa bolognese.

Dopo la leggerezza, la potenza

Ducati ha svelato il secondo dei quattro teoremi alla base del nuovo motore V4, nuovo pilastro tecnologico che apre nuove strade all'innovazione, che oltre a essere leggero adesso si sa che sarà anche potente.

Infatti, il nuovo V4 eroga una potenza di ben 170 CV, ma con una erogazione morbida per una maggior versatilità: “La potenza è gentile ed emozionante quando serve” recita il post sulla pagina Facebook di Ducati, mentre nel sito il secondo teorema viene presentato così:

“170 CV di pura sportività. Poderosi, fluidi e sempre pronti quando serve. Per un carattere distintivo, ancora più Ducati, ai bassi, medi e alti regimi”

Il nuovo motore V4 porta Ducati verso altre mete, cambia il paradigma - utilizzato anche come hashtag - e rispetto all'attuale bicilindrico sarà più leggero di 1,2 kg e più compatto, grazie a un accurato lavoro di progettazione e sviluppo, con il quale i tecnici Ducati sono riusciti a ridurre l'alesaggio.

ducati v4 teoremi cambia paradigma

Quanti nuovi modelli?

Pochi giorni fa vi abbiamo annunciato che Ducati ha depositato presso la National Highway Traffic Safety Administration (NHTSA) un documento relativo a tre progetti: Project 1703, 1706 e 1803, relativi rispettivamene alla Panigale V4 R omologata Euro 5, alla Multistrada V4 che è stato già abbondantemente spiata e al Monster con il nuovo telaio in lega.

Però, proprio riguardo alla Multistrada V4, Ducati aveva fatto capire che il progetto di riferimento era il numero 1707, che in questo documento invece non c'è.

Infatti secondo il secondo teorema la potenza del V4 sarà di 170 CV, ma questo valore non trova corrispondenza con gli attuali quattro cilindri bolognesi.

Allora, i nuovi modelli di via Cavalieri Ducati potrebbero essere (almeno) quattro? O potrebbero esserci due versioni di Multistrada V4?

Pensando alle foto spia della crossover italiana, dei muletti sono stati sorpresi durante i test sia su asfalto che sullo sterrato.

Il progetto 1707 allora potrebbe riguardare una configurazione speciale, magari con una ruota anteriore dal diametro maggiore, con un propulsore potente in tutto l'argo di erogazione grazie alla fasatura variabile DVT.

Al momento, restiamo sul campo delle ipotesi e attendiamo la pubblicazione del terzo teorema, giovedì 8 ottobre.