Le due Case Americane siglano un accordo esclusivo di 10 anni per veicoli off-road e motoslitteche però non provede lo sviluppo di moto

Polaris lancia la sua strategia a lungo termine per l’elettrificazione dei suoi veicoli sportivi e chiama in causa un leader del settore come Zero Motorcycles.

REV’d up è il piano di trasformazione del gruppo Polaris, proprietario anche di Indian Motorcycle, che porterà dal 2021 il debutto del primo modello frutto della collaborazione.

L’accordo

Il piano rEV’d up porterà entro il 2025 un modello elettrico all’interno di ogni segmento di prodotto di Polaris entro il 2025.

“Grazie ai progressi in termini di risultati, strategia dei prezzi e prestazioni degli ultimi anni e a un interesse, da parte dei clienti, sempre crescente, per Polaris è arrivato il momento, grazie anche alla collaborazione con il partner strategico Zero Motorcycles, di implementare il nostro programma rEV'd up e accelerare in modo incisivo la nostra posizione nel comparto dell’elettrificazione negli sport motoristici”, ha dichiarato Scott Wine,presidente e CEO di Polaris.

Zero Motorcycles dal canto suo firma la partnership più importante della sua storia, che le permetterà di lavorare fianco a fianco con un grande gruppo impegnato su più fronti, come Polaris.

E Indian?

Sembra escluso dalla collaborazione lo sviluppo di un propulsore elettrico destinato ad Indian Motorcycle.

Un dettaglio logico visto che Zero ha in gamma solo moto elettriche, e che portare in casa Indian un modello alla spina significherebbe crearsi un concorrente.

Nulla vieta però di pensare che nel corso dei 10 anni di accordo Polaris non possa trarre spunto e benefici dal know-how della casa motociclistica californiana, e sfornare un’elettrica, visto che già si parla di una FTR a zero emissioni