La maxi turistica col motore a tre cilindri svelata in Asia: motore da 1.209 cc, 134 CV e dotazione tecnologica votata al comfort

Nonostante il periodo incerto e lo spauracchio di un nuovo lockdown in Europa, il mondo delle moto va avanti, virando verso il Sol Levante.

E in assenza di Eicma e Intermot il Chongqing Motor Show diventa uno dei saloni più interessanti della stagione: mentre l'attesa per scoprire un modello di punta come la TRK 800 si fa sempre più lunga, qui QJMotor ha deciso di presentare la tanto chiacchierata Benelli 1200GT.

I dettagli

Il cuore della maxi-tourer è il motore tricilindrico raffreddato a liquido derivato direttamente dal propulsore che muoveva Tre-K e Tornado.

Dai 1.131 cc iniziali però si è arrivati ad una cubatura di 1.209 cc, che assicura una potenza massima di 134 CV e una velocità massima di 220 km/h.

La ciclistica vede agire sulla coppia di cerchi da 17” una forcella a steli rovesciati Kayaba e un impianto frenante Brembo, ormai un must nelle moto del Leone di Pesaro. L’altezza della sella da terra è di 780 mm e il serbatoio da 22 litri garantisce lunghe percorrenze.

Fotogallery: Benelli 1200GT 2021

Votata al comfort

Le linee non smentiscono le foto-spia e le varie anticipazioni dei mesi scorsi, rispettando in pieno i canoni del segmento: grande parabrezza regolabile elettronicamente, sovrastrutture avvolgenti, sella spaziosa e riscaldabile, come le manopole, strumentazione mista con quadri analogici e display TFT, gruppo ottico LED e anche chicche come impianto audio, sistema di accensione keyless e sistema di monitoraggio della pressione pneumatici.

La Benelli 1200GT si candida quindi ad essere l’ammiraglia del marchio e una nuova protagonista nella categoria delle maxi da viaggio. E il look che non nasconde certo l’ispirazione verso quella che sarà una diretta rivale: la BMW R 1250 RT.

Foto: newmotor.com.cn