Carene speciali sulle Ducati Desmosedici GP20 per la doppia tappa del mondiale MotoGP al Misano World Circuit “Marco Simoncelli”.

Si corre questo e il prossimo weekend sul circuito “Marco Simoncelli” di Misano e Ducati non perde l'occasione di ricordare che siamo nella terra dei motori, nella Motor Valley più famosa del mondo.

Doppio appuntamento

Il coronavirus ha rivoluzionato il calendario 2020 del mondiale MotoGP e, come abbiamo già visto, per cercare di garantire un numero legale di gare, Dorna ha pensato di correre anche per due weekend di fila nello stesso circuito, mettendo d'accordo case, piloti e sponsor che appaio nelle carene delle moto.

In quelle delle Ducati Desmosedici GP20 di Andrea Dovizioso e Danilo Petrucci, comparirà il logo Motor Valley sia nelle gare di questo weekend, che in quelle in programma dal 18 al 20 settembre.

Nei due weekend di gara il logo di Motor Valley non apparirà solo sulle livree rosse delle Ducati, ma affiancherà quello della Regione Emilia-Romagna anche sul banner posizionato nella via di fuga della Curva del Carro e, per il "Gran Premio dell’Emilia-Romagna e della Riviera di Rimini" del prossimo fine settimana, anche sulla collina dietro la curva della Quercia.

Fotogallery: Ducati GP20 con il logo Motor Valley

Giornata storica: gare con il pubblico

Il doppio appuntamento al Misano World Circuit Marco Simoncelli rappresenta un appuntamento storico, data la perdurante situazione di emergenza sanitaria.

Infatti per la prima volta nella stagione, è prevista la presenza del pubblico, grazie alla deroga della Regione Emilia-Romagna, che permetterà a 10.000 persone al giorno di entrare nel circuito, con una capienza complessiva ridotta al 10% mentre quella delle tribune al 28%.

Inoltre, ognuna delle diciotto tribune, verranno organizzate per avere un parcheggio dedicato, permettendo ai visitatori di arrivare a destinazione senza creare assembramenti, grazie anche alle indicazioni date dai 700 steward nei 23 gate e nei parcheggi.

I biglietti sono nominativi e verranno verificati all'ingresso, con la contestuale misurazione della temperatura.

Nonostante tutte queste misure di sicurezza e di distanziamento di sicurezza, la risposta del pubblico è stata eccellente: infatti questo weekend è stato dichiarato sold out, mentre per quello dal 18 al 20 settembre sono ancora a disposizione circa il 50% dei biglietti.

Per il resto il circuito romagnolo sarà la solita bolla alla quale ormai gli addetti ai lavori (circa 1.400 persone in tutto) sono abituati da inizio campionato a Jerez.

“È emozionante – il commento di Andrea Albani, Managing Director di MWC– perché sentiamo addosso responsabilità e attenzione da tutto il mondo. Siamo ovviamente orgogliosi di aver fatto da apripista e il bilancio è positivo. Ci prepariamo ai due giorni di maggiore partecipazione aumentando le attenzioni, ma già oggi possiamo dire che quanto studiato in questo mese frenetico era corretto”.