Prevista per il 2022 sarà caratterizzata da una batteria modulare. Probabilmente verrà anticipata da un e-scooter

In occasione della presentazione della semestrale 2020 agli investitori, il gruppo Pierer Mobility, proprietaria dei marchi KTM, Husqvarna e GasGas, ha reso noto che i tecnici del marchio svedese sono impegnati nello sviluppo di una serie di moto stradali ad alimentazione elettrica.

Da quelle già presenti nella gamma, Svartpilen e Vitpilen, prende ispirazione per linea e nome: infatti si chiamerà E-Pilen.

Sviluppo della gamma elettrica

Nel corso dell'incontro con gli investitori del gruppo di Pierer, è stato presentato anche il piano di sviluppo della gamma elettrica di Husqvarna.

Nella diapositiva relativa a questo progetto sono apparsi uno scooter e una moto ad alimentazione elettrica.

Il primo, nominato semplicemente Husqvarna E-Scooter, verrà lanciato nel corso del 2021 mentre la seconda, la E-Pilen, l'anno successivo.

I due modelli fanno parte dellastrategia di sviluppo della mobilità urbana a zero emissioni, attuabile tramite una estensione della gamma di prodotti elettrici con motore elettrico da 4 a 10 kW.

Design ancora approssimativo

Per il momento la E-Pilen è rappresentata con uno schizzo che si ispira alle Svartpilen e Vitpilen, quindi al momento si tratta di un'idea approssimativa di come potrebbe essere la prima moto stradale elettrica di Husqvarna.

C'è ancora molto tempo prima del 2022, anno del suo lancio sul mercato e per quel momento la E-Pilen potrebbe avere tutt'altro aspetto.

Che Pierer Mobility stia lavorando su una moto elettrica non sorprende, considerando che l'altro marchio di proprietà, KTM, ha già lanciato e lancerà presto, modelli elettrici come la Freeride E da 16 kW e SX-E da 5 kW, mentre Husqvarna offre l'EE-5 da 5 kW.

GasGas, nel frattempo, lancerà presto la sua moto da trial elettrica, la TXE dotata di un motore da 15 kW.

husqvarna moto scooter elettrica

Batteria modulare

Tutti questi modelli sono moto per uso fuoristradistico. La E-Pilen e lo scooter elettrico sorprendono per due motivi: perché sono i primi due per uso stradale e perché il gruppo Pierer ha deciso di debuttare in questo segmento con il marchio Husqvarna e non con KTM.

Considerando la quantità di crossover tra le linee KTM e Husqvarna, non possiamo escludere una potenziale E-Duke, ma al momento è stata confermata solo una E-Pilen (anche se in casa Orange si sta lavorando a uno scooter con motore elettrico)

Anche il sistema di batterie modulari è una sorpresa, anche se non è chiaro se questo si riferisce alle batterie che possono essere sostituite o forse scalabili, con una scelta di capacità della batteria per espandere la gamma.