La gamma Retro Sport di Akashi potrebbe allargarsi con una vintage su base Z 650. Sarà una delle novità 2021 di Kawasaki?

Kawasaki sembra pronta a soddisfare la “voglia di vintage” dei tanti fan del marchio, dando all’apprezzata Z 900 RS, che ha aperto il via al filone Retro Sport di Akashi una sorella minore.

I colleghi giapponesi di Young Machine, che hanno occhi e orecchie particolarmente attenti quando si parla delle Big 4 nipponiche, hanno intercettato una possibile novità del 2021 di Kawasaki: la Z 650 RS.

I numeri

La base sarebbe strettamente legata a una delle ultime naked rivisitate della gamma, la Z 650, come già successo per il debutto della Z 900 RS.

A differenza della quadricilindrica però, non ci sarebbero ritocchi al motore finalizzati ad ammorbidirne le prestazioni per la Retro Sport.

La Z 650 infatti porta in dote un bicilindrico dalle cifre più che umane: 649 cc che erogano una potenza massima di 68 CV a 8.000 giri e un picco di coppia di 64 Nm a quota 6.750 giri. Numeri che non stonerebbero certo sul “vestito buono” di una versione RS della media entry-level di Akashi.
Anche la ciclistica potrebbe rimanere invariata, con la forcella da 41 mm e il doppio disco da 272 mm all’anteriore e il mono Horizintal Back Link al posteriore.

Il look

Le sovrastrutture riprenderebbero fedelmente le linee della Z 900 RS nella versione Roadster, ovvero senza cupolino e pedane arretrate, almeno secondo i grafici di Young Machine che hanno creato il render.

Non è difficile pensare che nel caso arrivasse alla produzione, questo modello trarrebbe vari spunti dalla prima Z 650, datata 1977. Il 2021 sarà il suo anno? Lo sapremo in autunno.