La media supersportiva viene svelata sul sito ufficiale giapponese. Arriverà anche in Europa?

C'è tantissima attesa attorno alla supersporitva dell'Ala Dorata, che intende rispolverare i vecchi fasti della CBR 600RR, la media sportiva degli anni '90.

Un video ufficiale, uscito solo in Giappone, anticipa quello che dovremmo vedere tra pochi giorni.

Arriva a breve

Nessuna ufficialità se non questo video dove possiamo capire alcune cose della Honda CBR600RR.

I tecnici di Tokyo acquisiscono soluzioni aerodinamiche provenienti dall'esperienza dalle competizioni, dalla MotoGP e dalla Superbike, per rendere la supersportiva più attesa dell'anno ancora più affascinante e desiderata, e in linea con quanto stanno facendo le case concorrenti.

Alette aerodinamiche appena sotto il cupolino, due fari a LED integrati nella carena che fissa la strada, clonando il design della CBR 1000RR-R Fireblade.

Il posteriore con lo scarico sottocodone, filante e minimalista, riprende quello della precedente CBR 600RR.

Si intravede anche la nuova strumentazione, arricchita con il display TFT come la sorella maggiore Fireblade, con tutte le indicazioni compresa la modalità impostata del riding mode e altre informazioni.

Tecnica e ciclistica

Per quanto riguarda la tecnica, non ci sono ulteriori fughe di notizie e a vedere il video telaio e sospensioni non sono state rivoluzionate rispetto l'attuale versione.

Facile pensare che il motore bicilindrico venga adeguatamente modificato per essere omologato Euro5 e che venga dotato di un buon equipaggiamento elettronico.

Al momento, Honda ha due versioni a listino della supersportiva: la CBR500R e la CBR650R. Potremmo aspettarci delle cilindrate diverse a seconda del mercato, con la conferma del 650 per quello europeo.

Ma ne sapremo di più il giorno della presentazione, che dovrebbe essere il 21 agosto in Giappone.

Fotogallery: Honda CBR600RR 2021, prime immagini ufficiali