Honda ha depositato dei disegni per un nuovo scooter elettrico. I bozzetti rivelano un esemplare simile al suo storico best-seller

Lo scooter Honda Super Cub è un pezzo di storia del mondo motociclistico mondiale e del costruttore giapponese.

È in continua produzione dal 1958 e nel 2008 ha superato i 60 milioni di esemplari, arrivando a 87 nel 2014 e i 100 milioni nel 2017. È il veicolo a motore più prodotto nella storia. Ora potrebbe arrivare una sua versione elettrica

L'elettrificazione di un mito

Le normative anti inquinamento e gli standard sulle emissioni inquinanti si irrigidiscono sempre di più e le case costruttrici devono fare fronte a queste politiche volte a migliorare la qualità dell'aria, nonché quella fisica delle persone.

Lo scooter Honda Super Cub sta vivendo un eterno successo di vendite soprattutto in Asia, ma ha una immagine positiva anche in Europa e Honda dal 2019 lo ha reso disponibile anche negli Stati Uniti, dopo un'assenza di 45 anni, con la versione C125.

Però anche questo modello deve rimanere aggiornato perché anche per lui il rispetto dell'ambiente è una questione ineluttabile.

Così Honda ha depositato dei disegni relativi a uno scooter elettrico del tutto e per tutto uguale proprio al Super Cub.

Non è una novità

Non lo è, a dir la verità: infatti nel 2009 in occasione del Motor Show di Tokyo Honda presentò un concept di un veicolo elettrico basato sul Super Cub, con i motori elettrici montati sul mozzo di ciascuna ruota, a tutto vantaggio della stabilità.

Per la casa giapponese la configurazione dello scooter del 1958 veniva leggermente modificata: senza l'ingombro del motore al centro del telaio e del serbatoio carburante sotto la sella, trovava lo spazio un vano per i caschi sottosella, proprio come gli scooter più diffusi.

Inoltre l'EV-Cub era dotato di un sistema di comunicazione interattivo, per consentire la conversazione tra guidatore e passeggero.

L'intenzione di allora era di lanciare sul mercato il Super Cub elettrico l'anno successivo, dopodiché nel 2016 il presidente e AD Honda Takahiro Hachigo dichiarò in un discorso che sarebbe stato disponibile in Giappone entro due anni circa, e in seguito su tutti i mercati ASEAN (l' Associazione delle Nazioni del Sud-est asiatico).

Brevetto per le batterie rimovibili

In realtà il brevetto depositato da Honda non riguarda il design, che dovrebbe restate fedele al progetto di oltre 10 anni fa, ma al sistema di rimozione delle batterie.

Infatti il Super Cub elettrico sarebbe dotato di batterie rimovibili, per permettere a chi non dispone di una presa in garage – o vista l'ancora scarsa presenza di infrastrutture di ricarica – di ricaricarla più comodamente in casa.

Fotogallery: Disegni brevetto Honda Super Cub elettrico