La Casa cinese propietaria di Benelli lancia un nuovo modello, una cruiser chiamata SRV500, che somiglia alla Benelli 502C aggiornata

QJ Motor e Benelli sembrano sempre più in sintonia ultimamente: i due marchi, di proprietà del colosso cinese Qianjiang, hanno affinato ulteriormente i loro sforzi in ambito R&D, e il risultato, come per la BJ1200J, sono modelli che possono vivere con nomi diversi in mercati differenti.

Dalla Cina spunta il disegno di una cruiser, nominata SRV 500, che somiglia tanto alla 502C di Benelli. Si tratta di una trasposizione del modello per il mercato cinese, oppure dell'anticipazione di una sorella per la cruiser media di Pesaro?

Influenze cinesi

Se parliamo di moto le influenze cinesi (oppure italiane? Dipende dai punti di vista) suscitano interesse. Come l'immagine pubblicata da BikeSocial.

Il marchio QJ Motor è pronto al lancio di un nuovo modello e ci si chiede se poi lo vedremo anche nel nostro mercato, come una nuova versione della Benelli 502C.

Quel che è certo è come Benelli e QJ Motor stiano lavorando intensamente in questo periodo, e a dimostrarlo è la quantità di anticipazioni trapelate sui media nelle ultime settimane.

Prima la maxi-tourer tricilindrica BJ1200J per la polizia cinese, poi lo sviluppo della Benelli Imperiale 530 prevista per il 2021, successivamente quello della nuova piattaforma di quadricilindriche sportive ma anche l'imminente arrivo della naked media SRK 600 (o TNT).

La famiglia cruiser si allarga

Come si vede nell'immagine, l'impostazione della SRV500 è del tutto simile alla Benelli 502C e condivide il motore bicilindrico di 500 cc da 47 CV. Il telaio però e nuovo e conferisce alla moto un aspetto meno sportivo della 502C.

Secondo la documentazione depositata pesso le autorità cinesi per l'omologazione della moto, la ruota anteriore è da 18” e quella posteriore da 17” (per la Benelli sono entrambe da 17”).

Il retrotreno ribassato, un disco anteriore, un reparto sospensioni con forcella e forcellone sviluppati nell'ottica del contenimento dei costi, e un peso di 198 kg invece dei 218, sono le ulteriori differenze con la nostra Benelli.

Aguzzando un po' la vista, vedrete una mascotte sul parafango anteriore: firma stilistica insolita ma identica a quella utilizzata per la Benelli Leoncino.

Questo autunno quindi ci aspettiamo nuovi modelli da parte di Benelli, tra i quali la più attesa è l'adventure bike TRK800. Una SRV500 con il marchio di Pesaro le farà compagnia?

Fotogallery: Benelli BJ 1200 / GT 1200: le prime foto