Zard ha sviluppato un sistema di scarico con i grossi tubi dei collettori che serpeggiano sul fianco destro, per la Indian FTR 1200.

E' l'antesignana di un trend che ultimamente sembra in costante ascesa: la Indian FTR 1200 è stata la prima naked di ispirazione puramente sportiva, derivata dai successi della FTR 760 nel campionato AFT.

Officine Zard, costruttore specializzato nella produzione di scarichi aftermarket, ha così incluso nella sua gamma prodotti anche 2 soluzioni per la tracker americana, che ne riducono il peso e ne migliorano le prestazioni

Le manca la voce

Il bicilindrico a V di 90° da 1.203 cc, capace di una potenza di 120 CV e una coppia di 115 Nm, non ha certo problemi di sound, ma per i tecnici di Zard evidentemente non bastava e hanno pensato di dare alla Indian FTR 1200 un tono ancora più robusto, esaltando anche le performance e distinguendola ulteriormente.

Le soluzioni dedicate alla moto americana riescono a venire incontro alle esigenze di ogni motociclista, a seconda dei gusti e delle necessità di ognuno.

Anche perché dal catalogo Zard si possono scegliere un numero elevatissimo di impianti di scarico aftermarket, studiati e prodotti con tecnologie avanzate e realizzati con cura artigianale, quello che è il fiore all’occhiello dell’azienda piemontese.

Missione leggerezza

La realizzazione dedicata alla Indian FTR 1200 è uno spettacolare sistema di scarico 2 in 1 in 2 con i grossi tubi dei collettori che serpeggiano sul fianco destro, si riuniscono sotto la pedana e nuovamente si sdoppiano nei silenziatori puntati verso l’alto.

Il reparto R&D Zard ha lavorato a lungo allo sviluppo di questo impianto, per raggiungere un peso di soli 3,7 kg, contro i 10 kg di quello originale, portando a un incremento delle prestazioni e un notevole miglioramento dell’erogazione, con il contorno di una sonorità corposa e avvolgente.

Questa soluzione però è disponibile solo in versione racing. I collettori sono realizzati in acciaio inox aisi 304, le saldature in evidenza sottolineano la preziosità delle lavorazioni fatte una ad una su ogni esemplare.

Silenziatori sportivi

L’alternativa, sempre di pregio, è la sostituzione dei soli silenziatori originali con quelli slip-on che garantiscono notevoli miglioramenti in tutti i settori.

Il peso viene ridotto da 4,3 a 1,8 kg e sono disponibili sia in versione omologata (su richiesta) che in versione racing.

Il silenziatore slip-on è ralizzato in titanio con fondelli e paracalore in carbonio e db-killer estraibili. La sua installazione non richiede alcuna modifica alla centralina originale.

Questa modifica migliora l'erogazione e aumenta la combinazione di potenza e coppia, oltre a rendere più maneggevole la moto grazie alla sua leggerezza.

Fotogallery: Impianto di scarico Zard per Indian FTR 1200

Disponibilità e prezzo

Gli impianti di scarico, i collettori e i silenziatori Zard sono disponibili presso i rivenditori autorizzati e sul sito dell'azienda di Asti.

I collettori racing hanno un prezzo di 1.080 euro (1.450 euro con saldatura a spicchi) e sono abbinabili a decatalizzatore racing, che costa 260 euro (400 euro la versione in titanio).

I silenziatori slip-on costano 1.090 euro nella versione racing, 1.290 euro per la versione omologata Euro 4.