Dopo la sportiva media di Kawasaki, Yamaha potrebbe rispondere con un modello, alimentando l'eterna sfida tra costruttori giapponesi.

In Giappone l'onore è storicamente è una questione di vita o di morte, e si sa come i costruttori di moto giapponesi non ci stiano a perdere il confronto quando vengono messi l'uno contro l'altro.

A confermare questa regola potrebbe esserci Yamaha che secondo alcune indiscrezioni sembra stia  lavorando su una propria sportiva da 250 cc per sfidare la Kawasaki ZX-25R.

Sfida eterna

Secondo voci circolanti sulla stampa motociclistica asiatica, a Iwata non sarebbero rimasti impassibili alla piccola superbike lanciata di recente dal rivale di Tokyo e starebbero sviluppando una risposta adeguata che avrebbe già un nome: YZF-R25M, una quattro cilindri 250.

Nulla di sorprendente conoscendo la rivalità tra le case nipponiche: Honda in piena emergenza coronavirus aveva svelato la CBR250RR e si dice che sia in avanzato stato di sviluppo una versione più pepata, ua CBR250RR-R.

Si tornerebbe indietro nel tempo, a quegli anni '80 del secolo scorso caratterizzati da quadricilindriche di piccola cilindrata dotate di una ciclistica degna di una cubatura maggiore.

Si allarga la famiglia

Il catalogo delle sportive Yamaha va dalla R1M fino alla R125, passando per le intermedia R6 e una R3. Già, una sportiva da 300 cc ci sarebbe già ma è un due cilindri da 321 cc mentre la... verdina ha fatto molto parlare perché rappresenta il ritorno sul mercato di un quattro cilindri di piccola cilindrata.

Si tratterebbe di uno sviluppo molto eccitante per la concorrenza che ne potrà beneficiaria, visto che per il momento la Kawasaki ZX-25R è rivolta al mercato asiatico.

I dettagli tecnici ed estetici non si conoscono ma potremmo immaginare un modello dall'aspetto molto simile all'aggressiva superbike, dalla quale potrebbe prendere anche quella M finale per sottolineare il carattere di vera sportiva: R25M.

Un suffisso che potrebbe anche suggerire che la nuova 250 cc di Yamaha sarebbe pronta per la pista, magari con un proprio campionato.

Fotogallery: Yamaha R3 2019