Dalla Germania un rendering basato sui primi indizi relativi al futuro della Ducati Monster. Via il traliccio e spazio al monoscocca

Ne abbiamo già parlato pochi giorni fa: Ducati Monster, sorpassato ormai il quarto di secolo, si rifà il look per il 2021, e lo fa in maniera importante.

Nella prossima stagione, come ci suggeriscono le prime foto-spia, ci sarà un cambiamento radicale a livello tecnico, accostato alle linee che hanno reso il Mostro di Borgo Panigale l’icona che è diventata.

E i colleghi di Das Motorrad hanno trasformato le informazioni e le immagini in realtà (seppur virtuale) con un rendering che anticipa come potrebbe essere la Monster del 2021.

I dettagli

L’abbandono dello storico telaio a traliccio, che ha accompagnato Ducati Monster sin dal debutto del 1993, lascia spazio ad un’unità monoscocca di stampo front-frame, come quella della gamma V4, tanto da far ipotizzare che la struttura possa essere condivisa con la tanto chiacchierata Streetfighter V2, e che Ducati ha affinato grazie all’esperienza in MotoGP.

L’estetica

Se l’addio ai tubi in acciaio sul profilo della Ducati Monster è un dettaglio più che evidente, il resto del look sembra essere in linea con il passato.

Il serbatoio sembra più scolpito rispetto al passato, e il codino ancora più striminzito, ricalcato fedelmente dalle linee di una supersportiva.

Queste ultime però sono minuzie che impossibile decifrare come certe ad uno stato embrionale, come quello della nuova Monster al momento.

E il motore?

Sull’unità che spingerà la naked bolognese per il 2021 regna l’incertezza. Gli occhi più attenti però avranno notato dagli scatti rubati che le dimensioni del carter e la configurazione del propulsore lasciano pensare al Testastretta 11° da 950 cc, già in dote a Multistrada 950 e Hypermotard.

Le indiscrezioni però vorrebbero la nuova Monster arrivare sul mercato con il Superquadro 955, conosciuto sulla Panigale V2. Presto sicuramente ne sapremo di più.