Dalla rete emergono i disegni di una moto muscolosa molto vicina alla Ducati Diavel. Il suo nome in codice per ora è BD700.

Benda Motor è un'azienda cinese, per ora impegnata sul mercato di casa con moto di medio – piccola cilindrata ma dal design accattivante.

La strategia di crescita del costruttore ha mire espansionistiche e per conquistare nuovi mercati sta sviluppando nuovi modelli. Tra i quali quella raffigurata in questi disegni.

Una power cruiser per i nuovi mercati

In un mercato che guarda sempre a livelli di prezzi e di qualità crescenti, una tendenza contraria potrebbe essere rappresentata dai costruttori cinesi.

I disegni pubblicati dai colleghi di BikeSocial infatti si riferiscono a Benda Motor, azienda cinese fondata nel 1994 ma che ha assunto questa denominazione nel 2012 e alla sua muscolosa cruiser quattro cilindri, con la quale starebbe pensando di rivolgersi a nuovi mercati.

Le voci di questo nuovo esemplare risalgono ad alcuni mesi fa e ora spuntano i disegni dei brevetti, che per ora viaggiano sotto il nome di BD700, con un riferimento ben chiaro sulla cubatura del motore.

Ammiccamenti espliciti

Una grossa gomma posteriore, un manubrio ampio, posizione di guida bassissima e gambe ben stese sulle pedane, motore in vista, forme compatte e masse spostate all'anteriore con un retroreno snello e filante.

Da questi primi dettagli, le proporzioni ricordano moltissimo la Ducati XDiavel, modello con la quale la casa bolognese suscitò interesse alcuni anni fa.

La Benda BD700 però è dotata di un motore quattro cilindri, la cui cubatura a seconda delle voci varia da 700 cc a 750 cc.

Anche la somiglianza del design del motore con quello Honda appare evidente, ma non c'è da sorprendersi se Benda avesse acquistato i diritti sul design, o che le differenze tra i due propulsori siano tali da considerare quello cinese completamente nuovo e quindi da non ledere i diritti dell'Ala Dorata.

Com'è fatta

Guardnado oltre gli aspetti estetici e ciclistici menzionati in precedenza, si vede che il telaio della BD700 è in alluminio o in acciaio, dallo stile molto diverso da quello a traliccio della Ducati.

Inoltre, se la moto italiana ha il suo tipico monobraccio posteriore, quella cinese ha un buon forcellone bibraccio piuttosto lungo.

Lo scarico è posizionato sotto al motore ed esce dal lato destro, per un design a forme rettangolari, studiato con armonia con la parte inferiore della carrozzeria.

I disegni mostrano una forcella con grossi steli rovesciati, freni con pinze radiali a quattro pistoncini con ABS.

Anche la forma e la posizione del display richiamano l'XDiavel. Dimensione della moto e il doppio disco anteriore possono far pensare a una potenza massima attorno i 100 CV.

Fotogallery: Benda Motor cruiser a 4 cilindri