Un muletto di quella che potrebbe essere la prossima generazione della hypernaked di Hinckley sorpresa durante dei test su strada.

La Speed Triple presente a listino e nelle concessionarie ufficiali Triumph risale al 2018, anno dell'aggiornamento al motore della naked inglese, che era stata completamente rinnovata nel 2016.

Ora però gli standard europei sulle emissioni inquinanti richiedono anche per le moto di adeguarsi alla normativa, che prevede l'introduzione dell'Euro5 entro il 2020.

Il centro R&D di Hinckley quindi è al lavoro per aggiornare la sua hypernaked, che andrà a completare la rinnovata famiglia delle naked sportive di Triumph dopo il debutto della Street Triple RS.

Aspetto più sportivo, motore più grande, nuovo telaio

Da quello che si vede nelle immagini che circolano sul web (per vedere la gallery clicca qui), tecnici e designer di Triumph intendono conferire alla Speed Triple di nuova generazione un'indole sportiva accentuata.

La sensazione arriva guardando il blocco motore che appare più grande rispetto all'attuale 1.050, coerentemente con quelle voci d'oltre Manica relative a un aumento di cubatura verso i 1.160 cc. Anche il carter e il coperchio della frizione hanno un aspetto diverso.

Per quanto riguarda la ciclistica, l'aspetto sportivo viene evidenziato dalla nuova forcella che sembra più bassa, per una guida più caricata sull'avantreno e anche il monobraccio posteriore ha un nuovo design.

Il nuovo impianto di scarico invece è più corto e tozzo, a simboleggiare la vena sportiva della naked inglese.

Un motore più grande richiede quindi anche un nuovo telaio. Il doppia trave in alluminio è stato modificato con l'aggiunta di un montante che collega il doppio tubo del telaio, mentre è stato confermato il caratteristico telaietto posteriore a traliccio.

Novità estetiche: versione RS?

A vista d'occhio quello che cattura subito l'attenzione sono i nuovi gruppi ottici, ora più accigliati e incattiviti, grazie allo spostamento della luce diurna a LED nella parte superiore e non più nella zona mediana. Proprio come l'attuale Street Triple.

Il codino sottile rivolto verso l'alto controbilancia l'anteriore che s'incunea sull'asfalto. Questo assetto che conferisce alla moto una silhouette più aggressiva e sportiva potrebbe rappresentare una versione RS.

Fotogallery: Triumph Speed Triple RS 2018

Quando la vedremo?

Dal vivo nelle concessionarie ce la possiamo aspettare al massimo per la primavera 2021. Con i saloni internazionali saltati, dalla Germania all'Italia, compreso quello di casa di Edimburgo, la sua presentazione è una incognita, discorso che vale per tutte le prossime novità.

Aspettiamoci comunque novità nei prossimi mesi, al massimo verso l'autunno.