Nata dalla collaborazione con Brough Superior la AMB 001 vanta una rapporto peso-potenza di 1:1, grazie a 180 CV per 180 kg

Tempo di test per la AMB 001, prima moto di Aston Martin realizzata in collaborazione con Brough Superior in edizione limitata.

L'abbiamo ammirata ad Eicma 2019, segnando così il debutto della Casa di Gaydonel mondo delle moto con una sportiva turbo da record: 180 kg di peso per 180 CV, e un rapporto peso-potenza di 1:1.

Aston Martin Brough Superior AMB 001

A Gaydon, sede di Aston Martin, è nata l'idea di creare la prima moto del celebre costruttore inglese. Grazie alla collaborazione con un altro storico marchio britannico, Brough Superior, a EICMA 2019 è stata svelata la AMB 001.

Si tratta di una moto sportiva concepita per l'utilizzo esclusivo in pista e caratterizzata da un design che trasferisce sulle due ruote la filosofia estetica di Aston Martin, capace di combinare performance ed eleganza.

Un muletto della AMB 001, con i tradizionali adesivi che camuffano anche i prototipi a quattro ruote Aston Martin, è sceso in pista sull'asfalto del circuito francese di Pau Arnos per una serie intensiva di test.

A Tolosa, sede di Brough Superior nonché capitale dell'industria aerospaziale, è previsto l'inizio della produzione in una serie limitata di 100 esemplari e successivamente inizieranno le consegne, entro la fine dell'anno.

Intensivo programma di test in Francia

Aston Martin ha organizzato un programma di test in pista davvero intensivo per il suo prototipo. E considerando la sofisticatezza della moto, si può immaginare quanto siano vitali nel processo di sviluppo, anche per permettere al team di verificare diversi aspetti come la geometria del telaio, l'ergonomia e il comportamento dinamico.

Allo stesso modo in cui gli ingegneri dei veicoli di Aston Martin possono "leggere" un'auto, il collaudatore di Brough Superior analizza tutte le aree delle prestazioni, dalla sensazione dinamica complessiva della moto fino ai dettagli relativi a curve, frenate, accelerazioni e simili.

La ciclista della AMB 001, frutto di un accurato studio di progettazione tra le due case, in questi test è sotto la lente d'ingrandimento: il telaio sfrutta il motore come elemento portante, il telaietto posteriore è in fibra di carbonio con piastre in titanio.

Fibra di carbonio anche per le carene dalla forma morbida, che all’anteriore di dirigono verso la pregiata forcella a doppio braccio oscillante. L’impianto frenante è di derivazione racing.

Parallelamente ai test su pista, proseguono anche quelli al banco per lo sviluppo del motore, un V-Twin da 997cc, turbo supercharging, raffreddato ad aria e olio da 180 CV di potenza.

Lateralmente, il design avveniristico di questa moto sportiva – non è omologata per l'uso su strada – colpisce per il contrasto tra le forme sinuose della carena e il sorprendente collettore di aspirazione sovradimensionato che conferisce al V-twin un aspetto da motore supercar.

Moto per collezionisti

Il prezzo della Aston Martin Brough Superior AMB 001 è esclusivo: 108 mila euro (comprensivo di IVA 20%) e il primo esemplare verrà consegnato entro la fine dell'anno.

Come ha affermato il vice presidente e responsabile creativo di Aston Martin, Marek Reichman, la AMB 001 è una sfida che coinvolge tutte le persone impegnate nella sua realizzazione. È una moto speciale che, come le auto Aston Martin, combina elementi di design con la più moderna tecnologia, per collezionisti orgogliosi.

Per Thierry Henriette, AD di Brough Superior, l'elemento principale della AMB 001 è la pinna in alluminio che attraversa il serbatoio in carbonio, passa sotto la sella per spuntare nel codino posteriore.

Questa pinna è stata sviluppata grazie alla collaborazione con Mecano ID, azienda di Tolosa specializzata nei settori nucleare, spaziale e aeronautico. In questo caso specifico, il suo impegno è stato quello di sviluppare una speciale fibra di carbonio utilizzato in ambito aerospaziale.

Fotogallery: Test in pista per la Aston Martin Brough Superior AMB 001