La prossima Aprilia RSV4 per raffreddare il motore e migliorare le prestazioni potrebbe utilizzare appendici aerodinamiche vietate in MotoGP.

Spunta dalla rete un brevetto di Aprilia per una soluzione aerodinamica. Dai disegni riguarda una moto super sportiva e tutto fa pensare alla prossima RSV4. Riguarderebbe un innovativo sistema di raffreddamento che migliora l'efficienza aerodinamica e anche le prestazioni.

Nuova Aprilia RSV4, dalle competizioni alla strada

I nostri colleghi di RideApart svelano una delle prossime novità del mercato motociclistico. Questa volta al centro dell'attenzione c'è Aprilia: la casa di Noale infatti ha depositato la richiesta di brevetto per una soluzione che combina aspetti di design con quelli più prestazionali.

Si tratta di una soluzione che per il momento riguarda le moto da competizione e più precisamente quelle da MotoGP, dove il regolamento 2020 vieta di applicare delle appendici aerodinamiche nella zona anteriore, andando così a colmare un vuoto interpretativo delle normative.

I disegni però mettono in evidenza la presenza di queste estensioni nella zona della ruota anteriore e tutto fa pensare a una soluzione aerodinamica per la nuova superbike, la Aprilia RSV4.

Raffreddamento senza radiatore

Una delle soluzioni più complicate delle moto da competizione è il raffreddamento del motore. Infatti il flusso d'aria che arriva al radiatore non è così ottimale perché viene disturbato dalla ruota anteriore.

Quindi, la soluzione sarebbe di migliorare la circolazione dell'aria lavorando sull'aerodinamica nella zona anteriore, ma questo è vietato dal regolamento.

A Noale allora devono aver pensato di utilizzare l'esperienza accumulata nei circuiti di MotoGP per le moto di serie. Protagoniste dei disegni infatti sono le nuove appendici che gestiscono i flussi d'aria: queste si potrebbero spostare addirittura sulla ruota anteriore (nei disegni, sugli steli della forcella) prendendo aria “pulita”.

Reinstradandola in questo modo, Aprilia aggira efficacemente i problemi di interferenza causati dal posizionamento della ruota anteriore rispetto al radiatore.

Questo miglioramento potrebbe portare alla realizzazione di un radiatore più piccolo e leggero, con conseguenti incrementi di efficienza. Una bella combinazione, vero?!

Fotogallery: Nuova Aprila RSV4, aerodinamica da MotoGP

Non solo la Tuono a Noale

Dopo il deposito dei disegni della Aprilia Tuono 660, ora giunge quello della nuova soluzione aerodinamica, che dovrebbe essere dedicata ad una supersportiva.

La Aprilia RSV4 è stata rinnovata di recente con le sospensioni elettroniche Ohlins, ma per competere nel mercato delle supersportive e nel mondiale Superbike con la Ducati Panigale V4, la campionessa indiscussa Kawasaki Ninja ZX-10R e la Honda Fireblade, questa potrebbe una intuizione molto performante.

Perché questa idea sarebbe molto utile nel mondiale delle derivate di serie, che ammette questa soluzione purché sia presente nelle versioni stradali. Ecco perché Aprilia avrebbe chiesto di proteggere questa alternativa ingegnosa anche per la produzione di serie.