Derivata dalla sportiva RS 660, la naked media presentata ad Eicma come concept ora ha un design ufficiale, depositato da Aprilia

Dopo la presentazione del concept a Eicma, Aprilia ha depositato i disegni della Tuono 660 presso l'Ufficio Europeo dei Brevetti.

La naked di media cilindrata ha un look che rispetta il family feeling della casa di Noale e tantissima tecnologia a disposizione.

Aprilia Tuono 660, disegni in rete

Dopo la presentazione del concept in occasione dell'ultima edizione di EICMA, Aprilia ha depositato i disegni della Tuono 660 presso l'Ufficio Europeo dei Brevetti, ripresi anche dal sito bennetts.co.uk.

Dopo la passerella milanese ne eravamo perso le tracce, complice anche la pandemia di COVID19 che ha spostato altrove la nostra attenzione.

Era bastato vederla in occasione della fiera milanese per capire che la l'Aprilia Tuono 660 di fatto è uno spinf-off dell'apprezzata e attesa RS 660, sportiva media che dovrebbe entrare in produzione entro l'anno ed essere a disposizione dei concessionari per l'autunno.

La Tuono è sempre stato un modello di successo in Aprilia e il concept non aveva sorpreso più di tanto gli appassionati: insomma, un aggiornamento era necessario e questi disegni sono una conferma.

Come sarà la Aprilia Tuono 660

Il motore della Aprilia Tuono 660, utilizzato come elemento portante per diminuire gli ingombri ed aumentare la rigidezza dell’insieme, è un bicilindrico parallelo derivato dal motore V4 della superbike RSV4 montato in un telaio leggero e una potenza di qualche cavallo inferiore alle RS660: 94 CV contro 98 CV.

Trattandosi di una versione semi scarenata della RS 660, la Aprilia Tuono ha la stessa ciclistica, con telaio e forcellone in alluminio, sospensioni regolabili, impianto frenante con coppia di dischi anteriore da 320 mm corredato da pinze e pompa ad attacco radiale firmate da Brembo.

Pur essendo una naked di media cilindrata, la Tuono 660 gode di una dotazione elettronica davvero notevole, grazie alla piattaforma inerziale a 6 assi che controlla trazione, impennata, velocità, potenza e freno motore. Insieme all'ABS Cornering, tutte queste regolazioni sono controllabili sul cruscotto TFT a colori, che completa un quadro “elettronico” davvero entusiasmante.

Fotogallery: Aprilia Tuono 660 disegni

Differenze tra concept e disegni della Tuono

Analizzando con attenzione i disegni della Aprilia Tuono 660, notiamo che la carenatura inferiore è leggermente diversa da quella inizialmente vista sul prototipo esposto a Eicma.

È più avvolgente verso l'alto e si protrae di più verso la parte inferiore, quasi a voler mascherare un impianto di scarico voluminoso, probabilmente dovuto a un catalizzatore montato in alto, il più vicino possibile allo scarico per garantire che raggiunga la temperatura operativa il più rapidamente possibile.

Potremmo vedere la versione di produzione finale della Aprilia Tuono 660 alla fine del 2020 come modello 2021.

 

Foto: BikeSocial