Dal Giappone arrivano le prime indiscrezioni su un possibile ritorno della sportiva da turismo con il tricilindrico CP3

I colleghi giapponesi di Young Machine tornano a stupire, e questa volta lo fanno dando un’anticipazione particolarmente interessante: Yamaha sarebbe pronta al rilancio di una sigla che manca ormai da tempo nei listini di Iwata, la FZ.

Operazione nostalgia?

Yamaha così potrebbe far leva su un trend che negli ultimi anni è stato adottato da parecchie case, con risultati spesso convincenti: far tornare in vita modelli storici o di particolare successo del passato.

Suzuki ha puntato tutto o quasi nel 2019 sulla Katana, Kawasaki ha portato il 4 cilindri della Z900 sulla coppia vintage RS, chiaramente ispirate alla Z1, BMW ha realizzato una copia modernizzata del vecchio R80 G/S con la R NineT Urban Scrambler, e la stessa Yamaha ha creato la XSR700 XTribute per omaggiare l’iconica XT500.

Con la nuova FZ si darebbe nuova linfa al segmento delle carenate sportive nella gamma dei Tre Diapason, che con l’uscita di scena programmata della FJR 1300 Ultimate Edition rischia l’estinzione.

La moto

Se la FZ 750 poteva contare su un 4 cilindri in linea, la FZ che verrà sfrutterà la base della MT-09, con il tricilindrico Cross Plane 3 che ha avuto particolare successo negli ultimi anni, soprattutto muovendo la Tracer 900, best-seller di Iwata in Italia.

Il motore, che sulla naked riesce a scaricare 115 CV e 88 Nm di coppia, dovrebbe garantire numeri simili nonostante l’aggiornamento alle norme Euro 5, mentre il peso potrebbe superare leggermente i 171 kg della MT-09, in virtù della carenatura frontale.

Anche il telaio sarebbe quello a diamante già conosciuto, mentre dal render (che viene realizzato seguendo le indiscrezioni di fonti vicine alla casa) sarebbero inedite le sovrastrutture, con serbatoio e codone ridisegnati rispetto alle MT e una carenatura sempre fedele al family feeling delle supersportive di Iwata.