Il team austriaco di Yamaha Racing ha trasformato la R6 celebrativa del 2019 in una moto pronto-pista a 19.900 euro

Un compleanno purtroppo passato inosservato quello della Yamaha YZF-R6, che ha debuttato sul mercato mondiale un anno dopo la sorellona YZF-R1, e che ha contribuito alla rivoluzione delle supersportive firmata da Yamaha, imponendosi anche come una tra le carenate preferite dai motociclisti italiani per anni.

Nel 2019 infatti in Giappone ha debuttato la YZF-R6 20° Anniversario, impreziosita dalla livrea firmata da GK Design.

Da noi l’eco dei festeggiamenti partiti dal circuito di Sugo non è mai arrivato, ma a recuperare ci ha pensato Yamaha Austria Racing Team, che ha importato parecchi esemplari di questa edizione speciale per trasformare la R6 20° anniversario in una moto pronta a sfidare i cordoli.

La versione racing

Il calo drastico delle vendite delle supersportive medie in Europa è alla base del mancato approdo della YZF-R6 20° Anniversario anche nel Vecchio Continente, ma il fascino della livrea bianco-rossa e la cifra tonda delle candeline che la sportiva media di Iwata ha spento hanno convinto il team YART a recuperare il tempo perduto, importandola per renderla una moto da pista fatta e finita.

Via specchi e frecce, così come gran parte della componentistica originale, che ha lasciato spazio a pedane, semimanubri e pulsantiere racing, sella e codino monoposto, scarico Akrapovic e come tocco finale la messa a punto del motore con kit ufficiale Yamaha.

Il prezzo

YART non è nuova a imprese del genere, e i prezzi per le versione speciali rimangono sempre appetibili, pur ricordando che stiamo parlando di una “pronto pista”: la Yamaha YZF-R6 20° Anniversario costa infatti 19.900 euro.

Vedendo la mole e la qualità delle parti speciali installate, non è certo un prezzo esorbitante.

Fotogallery: Yamaha YZF-R6 20° Anniversario - YART