La fantasia di un famoso designer ha partorito una naked aggressiva derivata dalla Fireblade, una rivale virtuale della Ducati Streetfighter V4

La premessa è doverosa: questa non è un’anticipazione vera e propria, ma solo un ben riuscito esercizio di stile che al momento non trova nessun riscontro ufficiale.

La protagonista è Honda, e ad “inventarsi” un modello nuovo di zecca è Kar Lee, la matita che partorisce le idee motociclistiche più seguite del web sotto il nome di KarDesign.

L’ultima delle idee di Kar è una streetfighter dell’Ala, che potrebbe infoltire il sempre più affollato delle hyper-naked.

Il concept

Kar Lee ha preso come spunto non l’ultima superbike di Tokyo, ma la Fireblade 2017, ed è partito dalla vecchia ammiraglia sportiva di Honda per modellare una naked dall’evidente DNA sportivo.

Nella mente del designer la hyper-naked di Honda si spoglia di parte delle carenature, tenendo però le sovrastrutture laterali e lo spoiler motore.

I clip-on posti sotto la piastra di sterzo lasciano il posto ad manubrio largo e abbastanza alto, mentre il gruppo ottico anteriore viene racchiuso in un cupolino che è a metà tra quello della Ducati Streetfighter V4 e Kawasaki Z H2.

Riferimenti chiari che nella mente di Kar Lee rimandano ancora più facilmente al confronto in cui questo modello potrebbe inserirsi.

Una CB1000R sotto steroidi

Honda ha già la sua ammiraglia tra le nude, la CB1000R, capo famiglia delle Neo Sports Café. Il look è particolare e riconoscibile: un mix di elementi ispirati alle classiche ma ridefiniti in chiave moderna uniti a stilemi contemporanei e tipici del marchio.

Con 140 CV e 104 Nm di coppia rimane un riferimento tra le naked da un litro di cilindrata, soprattutto tra quei modelli che si ispirano alle vintage, ma non può reggere il confronto con le hyper-naked del momento.

Un’operazione in stile Ducati, con il 4 in linea della CBR1000RR-R prestato al servizio di una naked super-performante sarebbe uno scacco matto per entrare nel club esclusivo dei marchi che hanno nude da capogiro.

Speriamo che qualcuno ai piani di Honda segua KarDesign sui social, e che si lasci ispirare proprio dall’ultima idea del designer tedesco.