La maxi-tourer di Benelli è stato presentato in versione speciale per la polizia, prima di debuttare sul mercato. Ecco i dettagli

Nell’ultimo periodo bisognerebbe ringraziare la polizia cinese: non per motivi diplomatici e o per essersi distinta in qualche azione particolare sul campo, ma semplicemente perché ci offre la possibilità di posare gli occhi su alcune novità del mercato motociclistico, dandoci delle gradite anticipazioni.

Dopo la CFMoto CF1250J, presentata qualche settimana in versione speciale per gli agenti motociclisti del paese asiatico infatti, ora è il turno della Benelli BJ1200J, di cui vi avevamo già parlato, indossare la divisa prima del debutto nelle concessionarie.

I dettagli

L’entrata nella flotta della polizia cinese assicura a Q.J. (proprietario di Benelli) una solida collaborazione, visto il numero di mezzi che serviranno in tutta la nazione, e dà la possibilità di avere qualche informazione in più sul modello, seppur allestito come mezzo speciale.

Il motore che muoverà la BJ1200J dovrebbe essere il tre cilindri in linea già conosciuto anche in Italia sulla TRE 1130 K, rimesso a punto e aggiornato: la cilindrata aumenterebbe a 1.209 cc e capace di scaricare sulla ruota posteriore 136 CV, con una velocità massima di 220 km/h.
La ciclistica è da stradale pura, con il doppio cerchio da 17”, mentre il peso in ordine di marcia supera i 300 kg.

Sfida a sirene spiegate

Naturale fare i confronti con un’altra moto-poliziotta arruolatasi di recente: la CF1250J, perché presto entrambe finiranno anche sul mercato, come dirette concorrenti: la maxi-tourer di CFMoto prende in prestito l’unità LC8 di KTM, con 1.279 cc e e 140 CV a disposizione.

Entrambe le moto trovano ispirazione nelle tourer di BMW, e sicuramente il debutto sul mercato mondiale avverrà già dal prossimo anno.

benelli Bj1200J