Col motto “Engine Restart” parte la seconda edizione della rassegna che prende il via il 14 maggio, e anche le moto la fanno da protagoniste

Neanche una pandemia può fermare la passione, soprattutto se la voglia di ripartire è al massimo: così la seconda edizione del Motor Valley Fest si adatta al presente e diventa digitale.
Emblematico il titolo: Engine Restart, a testimoniare la volontà di riaccendere i motori e di rimettersi in moto uniti contro questo momento difficile.

Dal 14 al 17 maggio i riflettori saranno puntati sul fazzoletto di terra emiliano-romagnola che racchiude il meglio delle realtà motoristiche italiane, e per immergersi nel mondo della Motor Valley basterà visitare il sito web dell’evento, www.motorvalleyfest.it, che sarà il centro di gravità del festival.

La Terra dei Motori

Dallara, Ducati, Ferrari, Lamborghini, Maserati, Pagani: una lista di marchi leggendari la cui storia è custodita gelosamente in pochi chilometri, uniti dall’asfalto della Via Emilia.

Realtà leader del settore che condivideranno per quattro giorni idee, visioni e strategie per tornare alla normalità.

Dopo il convegno inaugurale del 14 maggio, seguiranno infatti una serie di conferenze e talk che coinvolgeranno esperti del settore ma anche studenti, e riusciranno a mettere uno accanto all’altro le grandi realtà della Motor Valley e le piccole start up ricche di talento e idee.

Non solo supercar

Al Motor Valley Fest ci sarà spazio anche per le moto: le Ducati saranno protagoniste, accanto alle stupende fuoriserie italiane a quattro ruote, ma si parlerà anche del futuro della moto, di elettrico e di mobilità a due ruote condivisa, con Livia Cevolini, CEO di Energica Motor e con Claudio Domenicali, CEO Ducati e presidente di Motor Valley.

Spazio anche al “dietro le quinte”, con i convegni sul design e al divertimento, grazie alla Ducati e-Race, che porterà sulla griglia virtuale piloti ufficiali e e-gamers d’eccezione.

Arte, cultura e buoni sapori

La terra dei motori Made in Italy naturalmente conserva i suoi tratti distintivi anche durante il Motor Valley Fest, e per questo una sezione del sito è dedicata all’arte e alla cultura locale, in attesa di poter tornare a guidare e visitarle di persona.

Non poteva mancare l’angolo dedicato al gusto, con chef locali e di fama internazionale che hanno deciso di dedicare alcune ricette speciali alla rassegna e alle realtà della Motor Valley.

Un esempio? Bruno Barbieri, uno degli chef più acclamati in cucina e in TV, ha omaggiato Ducati con una sua creazione: il piatto si chiama “A tutto tonno con un po’ di manzo in un mare rosso” e accompagna il saluto dello chef al Motor Valley Fest Digital.

Come vivere il Motor Valley Fest

Per non perdersi nulla basta visitare il sito www.motorvallyfest.it con accesso gratuito e la possibilità di partecipare ad alcuni webinar previa registrazione.

Il nostro Gruppo Editoriale, Motorsport Network, è anche quest’anno partner co-promotore dell’evento e seguirà sulle pagine di Motor1.com e Motorsport.com i momenti salienti dell’evento.

Di seguito il programma dei video.

Quando Cosa I contenuti

14-17 maggio

Restart

La ripartenza delle Aziende della Motor Valley

Dallara, Ducati, Ferrari, Lamborghini, Maserati, Pagani

14-17 maggio

Viaggio al Museo

alla scoperta dei musei della Motor Valley

Dallara Academy, Museo Ducati, MEF, Museo Ferrari, MUDEC, Innovation Lab Maserati, Museo Pagani

14-17 maggio I personaggi Gianpaolo Dallara, Flavio Manzoni, Claudio Domenicali, Stefano Domenicali, Horacio Pagani
16 maggio I musei in diretta
live Facebook
Dallara (Academy), Lamborghini (MUDEC), Museo Ferrari MEF
17 maggio

I musei in diretta

live Facebook

Ducati, Museo Ferrari di Maranello, Ducati, Pagani