I preventivi per le polizze online fanno segnare un’impennata, primo sintomo di un ritorno alla normalità

Con la Fase 2 è naturalmente tornata la voglia di prendere la moto, non più solamente per spostarsi con l’autocertificazione in tasca a provare lo stato di necessità del viaggio, ma anche per il piacere di farlo.

In alcune regioni, come la Liguria, il moto turismo è tornato tra le attività consentite per decreto regionale e, speriamo presto, altre giunte regionali seguiranno questa linea.

Il primo passo per il ritorno alla normalità dei motociclisti, almeno di quelli che prima o a ridosso del lockdown avevano sospeso l’assicurazione, è riattivarla o approfittare delle tante promozioni che hanno segnato la riapertura delle concessionarie per regalarsi uno scooter o una moto, nuova o usata.

L’analisi

Che i segnali siano positivi lo testimoniano i numeri del confronto messo in piedi dal portale web Segugio.it, che ha comparato le ricerche effettuate sul sito alla ricerca dell’assicurazione moto più conveniente nella settimana del 4 maggio con lo stesso periodo dell’anno precedente, e il risultato è più che incoraggiante.

Per le assicurazioni su moto nuove si registra un +39%, mentre le ricerche di prime assicurazioni per moto usate schizzano a +104%.

Dati impressionati e che fanno ben sperare, ma è benere tenere a mente la stagionalità del mercato motociclistico, che vede la maggior parte degli utenti acquistare moto e scooter, e quindi attivare le assicurazioni, tra marzo e aprile.

I numeri dalle regioni

Il trend positivo tocca bene o male tutte le regioni d’Italia: l’Abruzzo per esempio vanta un'impennata di ricerche per prime assicurazioni di nuovi proprietari su moto usate con il 133%, ma mostra un calo sul nuovo, la Basilicata invece tiene bene su entrambi i fronti, con il 100% di ricerche in più sul nuovo e il 150% sull’usato.

Boom in Calabria con un trend positivo del 300% su entrambe le ricerche, mentre Trentino Alto Adige e Marche fanno segnare numeri molto simili, ma solo sull’usato.

La regione con meno interesse verso l’acquisto di moto e scooter sembra essere il Friuli Venezia Giulia, che perde il 90% nelle ricerche di assicurazioni per il nuovo e cresce solo del 27% per l’usato.

TABELLA2

Il commento

“Evidenziamo innanzitutto un fisiologico recupero rispetto allo stop dei mesi precedenti, in cui il lockdown ha paralizzato il mercato del nuovo e dell’usato" ha spiegato Emanuele Anzaghi, Vicepresidente di Segugio.it, che ha aggiunto "A questo si aggiunge l’esigenza degli italiani di utilizzare maggiormente nei prossimi mesi i mezzi privati rispetto a quelli pubblici, di più difficile fruizione per via delle misure di sicurezza che ne ridurranno la capacità e gli accessi. Tutto ciò determinerà un forte ricorso al trasporto privato, in particolare alle due ruote che possono più agevolmente circolare nelle nostre città, data anche la stagione favorevole. Infine, i dati riflettono un sempre più diffuso ricorso alla comparazione online per la scelta dell’assicurazione: poter confrontare e sottoscrivere la polizza tramite web, senza esigenza di interazione con canali fisici, è una possibilità ora più che mai comoda e utile, oltre che vantaggiosa per i consumatori.”