Rumors dall’India puntano dritto ad un allargamento della famiglia di bicilindriche con l’ingresso di una scrambler

Neanche la pandemia sembra fermare Royal Enfield, che ha recentemente dichiarato di essere al lavoro per il 2021 con dei nuovi modelli di interesse internazionale, che si aggiungono al recente aggiornamento per il mercato indiano della Himalayan in versione BS6 e del lancio, ritardato solo dal Covid-19, della Meteor 350 nel continente asiatico.

Ora si aggiungono voci e indizi sull’allargamento della gamma Twins con l’arrivo di una scrambler.

La terza gemella

Visto il successo internazionale dei modelli Interceptor e Continental GT, Royal Enfield ha deciso di puntare sul bicilindrico da 648 cc per il prossimo futuro, e per tenere fede allo stile modern-classic di tutta la gamma del marchio, dopo una roadster e una cafe racer il terzo tassello sembra logico sia una scrambler.

La possibile new-entry, secondo quanto dichiarato dal board Royal Enfield, sarà solo uno di tre modelli di punta per il 2021. Un’affermazione che lascia spazio anche all’ipotesi Himalayan 650.

La moto

Sfruttando la stessa piattaforma, composta dal telaio a doppia culla in acciaio e dal bicilindrico da 648 cc capace di erogare una potenza di 47 CV e 52 Nm, la futura scrambler di Royal Enfield dovrebbe tenere in considerazione le tante special realizzate su questo stile, creando un modello di serie con scarico alto, ruota da 19” e mantenendo molto del profilo della Interceptor, manubrio con traversino incluso.

Sicuramente nei prossimi mesi, se la Scrambler sarà una delle novità della prossima stagione, ne sapremo di più.